Menù principale

Hockey, una buona Olimpia pareggia nelle Marche una gara che meritava di vincere

Hockey, una buona Olimpia pareggia nelle Marche una gara che meritava di vincere
Fonte : Lo Strillone

HC POTENZA PICENA – HC OLIMPIA TORRE SS 2-2
Reti: Cellini (Oli), Guerrini (2) (Pot), De Stradis (Oli)
Un punto conquistato o due punti persi? Questa la domanda delle domande che circolava in mattinata qui a Torre e che ci siamo posti tutti dopo aver vissuto l’incontro di ieri a Macerata. Per i nostri amici a casa, che ieri, in tanti, erano collegati a guardare l’incontro live sulla pagina social del dirigente Vita, si può tranquillamente parlare di due punti persi.
Noi che eravamo lì a bordo campo, ci siamo fatti un’idea dell’incontro che va oltre al risultato ed al punteggio, ossia, è nostra opinione che l’Olimpia scesa in campo sabato avrebbe meritato di vincere la gara, sia per qualità di gioco espresso che per le occasioni da gol create. I ragazzi ci sono apparsi convinti e ben disposti a riscattare la brutta prestazione della gara d’andata, forti dei risultati utili ottenuti nelle ultime tre gare e della buona condizione generale di tutta la squadra.
In queste settimane, oltre che sulla parte fisica e tecnica, si sta lavorando per migliorare le performance motivazionali del gruppo. Mister Antonio Petarra sta spingendo tanto su quest’ultimo aspetto, facendo emergere ottime doti da mental coach. L’innesto in squadra dei tre nuovi arrivi, Cellini, Consoli e Madsen va proprio in quella direzione. I tre ragazzi, infatti, oltre ad aumentare il tasso tecnico della squadra, stanno dando maggiore vigoria mentale al gruppo, che partita dopo partita, sta acquistando sempre maggiore consapevolezza e fiducia nei propri mezzi.
Il Potenza Picena di mister Muscella prova a mettere in difficoltà l’Olimpia impostando la prima parte del match sulla falsa riga della gara d’andata con le giocate verticali indirizzate al forte centrale Mirza.
Questa volta però dovrà fare i conti con l’ottima prova offerta dal reparto centrale, su tutti, De Stradis, un crescendo il suo in questa stagione, e dal reparto difensivo, ben diretto dall’argentino Consoli.
L’Olimpia imposta bene da dietro, con un buon giro palla in direzione degli esterni Sollazzo e Pastore.
Il primo quarto di gara si chiude sullo zero e zero, con l’Olimpia che prova ad impensierire la difesa potentina, poi al terzo minuto del secondo quarto Consoli batte un lungo su Madsen che da fondo campo serve Cellini che stoppa ed insacca da terra alle spalle di Mosconi.
Il primo tempo termina con l’Olimpia in attacco, proprio in una di queste azioni, Pastore parte da dietro, e con il classico dai e vai, serve Agricolo e riceve a fondo campo una pallina che mette a centro aria per Sollazzo, che tira e sbaglia a porta vuota.
Il secondo tempo inizia con la squadra potentina costretta a fare gioco per raggiungere il pareggio e la squadra torrese pronta ad approfittare delle ripartenze con gli esterni Pastore e Sollazzo.
La svolta della gara arriva all’undicesimo del primo quarto, il terzino Gheith subisce fallo a centro campo dal pakistano Salihi, non ravvisato dall’arbitro e in azione di recupero sullo stesso incespica e viene mandato fuori con un giallo forse troppo severo.
I torresi giocheranno dieci minuti in nove uomini. Proprio nei minuti successivi, Salihi riceve da destra entra nella ventidue e viene messo a terra con una spallata di Sollazzo, l’arbitro assegna un corner corto messo a segno con un raso terra da Guerrini.
Il terzo quarto l’Olimpia lo gioca per vincere l’incontro, spingendo in attacco, conquista due corner corto, sprecati malamente, proprio su uno di questi i potentini, di ripartenza, arrivano a limite dell’aria con Mirza che viene bloccato dal portiere Di Gaetano, con respinta di piede, per tutti in area, tranne che per il lontano arbitro opposto che lo vede fuori, assegnando un corner corto realizzato poi ancora da Guerrini.
L’Olimpia a questo punto non ci sta a perdere una gara che stava vincendo e mette in campo una reazione bella quanto efficace, nelle tante azioni di pressing, conquista altri due corner corto, proprio su uno di questi, Consoli si fa ribattere un doppio tiro in porta, che poi De Stradis di cattiveria e di cuore riprende ed insacca alle spalle di Mosconi pareggiando una gara che la squadra meritava di vincere.
Il prossimo weekend i nostri ragazzi saranno impegnati in un vero tour de force, con la gara casalinga sabato, contro la prima in classifica Pol. Valverde, e poi domenica a Torino contro HCU Rassemblement, ultima in classifica.
HC OLIMPIA TSS: Di Gaetano S, Argentiero N, Coppola F, Consoli J, Cellini M, De Stradis A, Di Levrano F, Gheith Y, Ottembrino A, Passaro Al, Passaro Ab, Pastore C, Pastore F, Sollazzo M, Agricolo S, Madsen M, Piconese F.
Tecnici: De Luca C – Petarra A
HC POTENZA PICENA: Mosconi D, Alcamo G, Ayaz H, Camilletti R, Forani L, Guerrini Fa, Guerrini Fr, Iovane L, Kamal M, Magno M, Malpelli M, Marconi L, Massera L, Mirza M, Muscella S, Salihi B, Sardone G, Sarwar N
Tecnico: Muscella S
Arbitri: Khan, Tolomei
Altri risultati 1 maggio
Pol. Valverde – Lazio Hockey 2-1
AR Fincantieri – HCU Rassemlement Torino 1-3
Recupero 2 maggio
Pol. Valverde – AR Fincantieri 4-0
Classifica aggiornata
Pol. Valverde 18, Lazio Hockey 14, HC Potenza Picena 8, HC Olimpia TSS* 8, AR Fincantieri 6, HCU Rass. Torino* 3.
*HC Olimpia TSS e HCU Rass. Torino una gara in meno
Prossimo turno 8 maggio
HCU Rassemblement Torino – HC Potenza Picena
HC Olimpia TSS – Pol. Valverde
AR Fincantieri – Lazio Hockey
Recupero 9 maggio
HCU Rassemblement Torino – HC Olimpia TSS