Menù principale

L’ASSESSORE ALLA SANITÀ DELLA REGIONE PUGLIA LOPALCO AVVERTE: «A SETTEMBRE A SCUOLA IN PRESENZA»

L’ASSESSORE ALLA SANITÀ DELLA REGIONE PUGLIA LOPALCO AVVERTE: «A SETTEMBRE A SCUOLA IN PRESENZA»
Appello ai genitori più titubanti nel vaccinare i figli. Il green pass? «Una possibilità per non chiudere»
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno
«I nostri operatori scolastici hanno risposto benissimo alla vaccinazione, sono quasi tutti vaccinati e chi ancora non lo è sarà invitato a farlo nei prossimi giorni, prima dell’inizio dell’anno scolastico. La scuola deve riprendere in presenza, dobbiamo lasciarci alle spalle il brutto ricordo di questa pandemia».
Lo ha dichiarato l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, a margine del convegno «Pandemie e varianti» organizzato a Bari dall’Asl. «La vaccinazione – ha proseguito – è un atto d’amore: ecco quello che bisogna dire ai genitori titubanti. Bisogna vaccinare i propri figli perché vogliamo bene ai nostri figli. Questo è un virus cattivo, lo abbiamo imparato e può far male anche ai bambini, ai ragazzini, ai giovani adulti.Il vaccino è estremamente più sicuro di un eventuale incontro col virus. Vacciniamoci senza nessuna paura».
LA VARIANTE DELTA
«La variante Delta, così come era prevedibile – ha proseguito l’assessore Lopalco – andrà a sostituire le varianti precedenti, come già successo con la variante inglese che in poche settimane diventò predominante. Niente paura però, è una variante che risponde bene al vaccino, chi è vaccinato con due dosi anche in caso di infezione non va a finire in ospedale».
« Sbrighiamoci, chiediamo la vaccinazione, niente dubbi. Per il resto, non dobbiamo farci prendere dal panico se il numero dei positivi salirà perché, come abbiamo osservato in altri Paesi, a fronte di un aumento di casi positivi, comunque gli ospedali non si riempiono, non c’è un ondata di ospedalizzazioni. Dobbiamo quindi essere fiduciosi nella vaccinazione e continuare a fare il nostro lavoro».
GREEN PASS
Quanto al Green pass «e la sua implementazione sempre più capillare deve servire principalmente come incentivo alla vaccinazione. Bisogna capire che il fatto di poter accedere a determinate situazioni, dallo stadio al teatro, fino ad un bar o ristorante, tramite il green pass, non è una limitazione della libertà, ma è semplicemente una possibilità di non chiudere. La vaccinazione, quindi in automatico il green pass, per noi, nelle prossime settimane significherà che non ci saranno chiusure».