Menù principale

BORSE DI STUDIO PER STUDENTI PUGLIESI DELLE SUPERIORI: AL VIA LA PROCEDURA

BORSE DI STUDIO PER STUDENTI PUGLIESI DELLE SUPERIORI: AL VIA LA PROCEDURA
Fonte : Brindisi Report
Dal valore di 200 euro. I destinatari devono essere residenti sul territorio regionale e il nucleo familiare deve avere un reddito Isee non superiore a 10.632,94 euro
E’online da oggi, lunedì 9 maggio 2022, sul sito studioinpuglia.regione.puglia.it la procedura per richiedere la borsa di studio, del valore di 200 euro, destinata a studentesse e studenti delle scuole superiori per l’anno scolastico 2021/22. I requisiti per ottenere la borsa di studio sono i seguenti: avere la residenza in Puglia; iscrizione e frequenza ad una classe di scuola secondaria di secondo grado per l’anno scolastico 2021/22; Isee del nucleo familiare non superiore a 10.632,94 euro. La domanda deve essere inoltrata da un genitore, da chi rappresenta il minore o dallo studente, se maggiorenne, entro le 12:00 di giovedì 9 giugno.
Dunque, i destinatari sono studentesse e studenti frequentanti le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, residenti sul territorio regionale e il cui nucleo familiare abbia un reddito Isee non superiore a 10.632,94 euro. I dati Isee saranno acquisiti direttamente dalla banca dati dell’Inps tramite cooperazione applicativa; pertanto, al momento della presentazione dell’istanza è necessario che per il nucleo familiare sia già disponibile nel sistema Inps una dichiarazione Isee valida. Nel caso di attestazione Isee che rilevi difformità/omissioni sarà comunque possibile presentare l’istanza, la quale sarà provvisoriamente accolta, se in possesso degli altri requisiti previsti dall’avviso, e ammessa definitivamente in graduatoria solo in seguito alla regolarizzazione dell’attestazione Isee entro 10 giorni dalla data di chiusura dell’avviso.
L’importo della borsa di studio è determinato nella misura di 200 euro per ciascun studente o studentessa avente diritto. Le borse di studio saranno erogate: per gli studenti delle classi I e II direttamente dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca mediante il sistema dei bonifici domiciliati presso gli uffici postali. Per gli studenti delle classi III, IV, V e VI mediante accredito sul conto corrente intestato o co-intestato al richiedente, corrispondente all’Iban indicato nella domanda.