Menù principale

COME DIFENDERSI DALLA TRUFFA DEL FALSO IMPIEGATO DI BANCA O DELLA POSTA

COME DIFENDERSI DALLA TRUFFA DEL FALSO IMPIEGATO DI BANCA O DELLA POSTA
Fonte: Virgilio.it
Sono tante le truffe messe in atto, in particolare nei confronti degli anziani, da persone che cercano di sottrarre soldi e beni ad altri soggetti. Uno degli ultimi casi segnalati alla Polizia di Stato e dal quale gli agenti delle forze dell’ordine mettono in guardia è quella del falso impiegato di banca o di posta. Solitamente il raggiro consiste nel truffatore che si avvicina a un anziano che ha da poco prelevato contanti, chiedendo di controllare il numero di serie delle banconote, che potrebbe avere “un errore”. L’uomo si fida e consegna la somma che il truffatore molto velocemente sostituisce con dei soldi falsi. La Polizia di Stato mette in guardia i cittadini e ha fornito anche alcuni consigli per evitare di essere truffati. Dopo aver spiegato come sanare un abuso edilizio in questo video, ecco come evitare di essere raggirati dai truffatori.

Cosa fare per evitare truffe
La polizia ha segnalato che negli ultimi mesi si sono verificati anche casi in cui finti operatori della Asl hanno tentano di contattare al telefono diverse persone, con la scusa di dover fare il tampone per verificare la presenza del coronavirus, e finti infermieri si sono presentati alla porta con la scusa di sanificare i soldi o per offrire farmaci o presidi medici.A causa dello svuotamento delle città, il periodo estivo è quello in cui c’è il pericolo maggiore di subire una truffa. Il principale consiglio della polizia è che, se si hanno dubbi sulle persone che vogliono entrare in casa, è bene telefonare al 113 o al Numero unico di emergenza 112. Ecco gli altri suggerimenti:

Non aprite la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Ricordate che nessun Ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente
Quando fate operazioni di prelievo o versamento in banca o in un ufficio postale, possibilmente fatevi accompagnare e non date ascolto a chi vi ferma per controllare i vostri soldi
Durante il tragitto di andata e ritorno dalla banca o dall’ufficio postale, con i soldi in tasca, non fermatevi con sconosciuti e non fatevi distrarre
Quando utilizzate il bancomat, fatelo con prudenza: evitate di operare se vi sentite osservati
Figli e parenti stretti sono invitati a non lasciare soli gli anziani e a ricordargli di avere cautela nei contatti con gli sconosciuti
Se nel vostro palazzo abitano anziani soli, scambiate ogni tanto con loro quattro chiacchiere ed esortateli a contattarvi se alla loro porta bussano degli sconosciuti
Quando allo sportello si presenta un anziano e fa una richiesta anomala o spropositata di denaro contante, perdete un minuto a parlare con lui per cercare di capire a cosa gli servono e se possono essere vittime di truffa
Con questi accorgimenti, la polizia ritiene che si possa evitare di essere raggirati.