Menù principale

HOCKEY, COPPA ITALIA: OLIMPIA TORRE CHIUSE IN BELLEZZA AL SECONDO POSTO. SEGNALI DI CRESCITA

HOCKEY, COPPA ITALIA: OLIMPIA TORRE CHIUSE IN BELLEZZA AL SECONDO POSTO. SEGNALI DI CRESCITA
Fonte :Lo Strillone

Ottimo round 4 di Coppa Italia per i ragazzi dell’Olimpia, scesi in campo a Roma all’Euro Stadium con le motivazioni giuste e tanta voglia di ben figurare.
Di fronte c’erano i romani della Tevere Eur, squadra di A1 in lizza per la conquista dello scudetto e la Lazio Hockey già affrontata in campionato, in corsa per il salto di categoria in A1. In palio c’era l’accesso alle Final Four nazionali di giugno.
La trasferta romana consegna una squadra bella e in condizione, il buon lavoro tecnico/atletico fatto in questi mesi ha pagato.
La squadra sin dai primi minuti gioco con la Tevere è apparsa fresca e ben messa in campo.
La difesa ha retto bene, sostenuta da un centro campo attento e pronto a contrastare le giocate avversarie, ottimo il giro palla e le verticalizzazioni sugli esterni.
Questa volta più che fare i nomi dei migliori in campo, dobbiamo fare i complimenti a tutti i giocatori in lista, perché tutti sono stati impegnati e tutti hanno risposto con prestazioni degne di nota.
Assenti Coppola per lavoro, Gheith per infortunio e Madsen rientrato in Sudafrica e il mister Petarra per improrogabili impegni lavorativi.
Il primo tempo i torresi lo chiudono sull’uno a zero, goal di De Stradis all’ottavo minuto di gioco. Sollazzo imposta con un lungo scoop da centro campo su De Stradis abile ad insaccare alle spalle del portiere Carta.
La Tevere soffre il gioco torrese e non ci sta a perdere.
Il pareggio lo raggiunge al decimo minuto di gioco del terzo quarto su corner corto tirato da Corsi e deviata in rete dal difensore Ottembrino, sfortunato nell’occasione.
Il raddoppio avviene pochi minuti dopo su disimpegno difensivo errato da centrale Consoli, intercettato da Dionisi, il quale entra in area, scambia con Baldo che insacca alle spalle di De Gaetano.
Peccato perché la squadra torrese stava tenendo bene le incursioni dei romani azzerando per un giorno le differenze di categoria.
Chiuso con onore il capitolo Tevere Eur, si passa al secondo incontro di giornata. Di fronte i romani della Lazio Hockey, squadra ben attrezzata e più abbordabile, uscita sconfitta per 4-0 dall’incontro giornaliero con la Tevere Eur.
Anche questa gara è giocata con la giusta determinazione e grinta, tutti i giocatori in lista sono chiamati a dare il proprio contributo, coach De Luca già dall’inizio fa scendere in campo i più giovani Fabrizio Pastore e Piconese oltre al confermato Argentiero in difesa.
La prima rete arriva sul finire del primo quarto con Luca Angius, che approfitta di una disattenzione difensiva e in triangolo insacca in rete. Il due a zero per i laziali arriva all’inizio del secondo quarto su corner corto di Riccardo Braca.
Mister De Luca fa entrare Calasso, bella parentesi la sua, che conquista e batte due corner corto, il primo salvato benissimo da Anserini, il secondo messo a segno su suo assist da Ottembrino.
Il primo tempo si chiude sul 2-1 per i laziali. La gara cambia di risultato nell’ultimo quarto, prima con Ramiro Keenan che riceve in area ed insacca di drive. L’Olimpia subito dopo accorcia le distanze ancora con Ottembrino su corner corto, abile su respinta di Anserini.
Allo scadere del secondo tempo Abele Passaro riceve lungo a fondo campo da Cellini ed insacca il gol del pareggio finale.
Il torneo si chiude con un bel secondo posto per l’Olimpia, che non basta per andare avanti in coppa, ma ci aiuta a capire quanto siano ampi i margini di miglioramento della squadra.
HC Olimpia TSS: Di Gaetano S, Argentiero N, Consoli J, Cellini M, De Stradis A, Di Levrano F, Ottembrino A, Passaro Al, Passaro Ab, Pastore C, Pastore F, Sollazzo M, Agricolo S, Piconese F, Calasso S, Moccia N. Tecnico: De Luca C.