Menù principale

In bici da Torre Santa Susanna a Palermo in favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica

In bici da Torre Santa Susanna a Palermo in favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica
Fonte : La gazzetta del Mezzogiorno
La passione per la bici unita all’impegno benefico. Nasce così, per il terzo anno consecutivo, un’impresa epica: 5 sportivi delle due ruote partiranno martedì 19 aprile da Torre Santa Susanna per percorrere 650 chilometri, pedalando per sei giorni, fino a Palermo (arrivo previsto il 24 aprile), attraverso un itinerario in 5 tappe (Messina, Nicolosi, Siracusa, Vittoria e Agrigento) in favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica: la malattia genetica grave più diffusa in Europa. Una patologia per la quale non esiste ancora una cura risolutiva e che fin dalla nascita di chi ne è colpito colpisce molti organi, in particolare polmoni e pancreas, portando all’impossibilità di respirare.
Torna quindi, per la terza edizione la «Pedalata del Messaggio», l’iniziativa charity sportiva organizzata dall’associazione ciclistica A.S.D. Bike Torrese in collaborazione con la Delegazione FFC Ricerca di Brindisi-Torre e con il patrocinio del Comune di Torre Santa Susanna (BR). E sono molte le novità di quest’anno, a partire dall’allargamento del team protagonista dell’avvincente sfida solidale. Accanto ai promotori Oronzo De Tommaso, padre di una bambina affetta da fibrosi cistica e responsabile della Delegazione Ffc Ricerca di Brindisi-Torre e Vincenzo D’Adamo, presidente di Asd Bike Torrese, ci saranno anche i bikers di Asd Bike Torrese Fabio Moccia, Cosimo Ariano e Pietro Calabrese, e con loro Virginia Fiori, responsabile della delegazione Ffc Ricerca di Firenze e Rosario Grasso, entrambi affetti da fibrosi cistica, che grazie ai progressi della ricerca hanno visto migliorare sensibilmente la loro qualità di vita negli anni e che, seppur per brevi tragitti, pedaleranno per supportare la causa in favore chi non può ancora godere, come loro, dei nuovi farmaci in commercio.

Insieme ai volontari dei Gruppi di sostegno e delle Delegazioni locali di Ffc Ricerca presenti sul territorio, che li accoglieranno a ogni tappa, biker e testimonial si faranno promotori della mission di Fondazione: supportare la ricerca per trovare una cura per tutti i malati di fibrosi cistica.
«Sono felice – dichiara Matteo Marzotto, presidente e co-fondatore di Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – che continuino a nascere eventi come questo che, sulla scia del nostro Charity Ffc Bike Tour, puntano a fare informazione sulla fibrosi cistica e sull’importanza della ricerca Fc, giunta oggi a un punto cruciale. Non posso che essere immenamente a grato a tutti coloro che a vario titolo di prodigano per promuovere tali eventi».

La massiccia mobilitazione dei volontari e la generosità del pubblico, lo scorso anno consentì di raccogliere oltre 4.500 euro, interamente devoluti all’attività di ricerca promossa dalla Fondazione. Quest’anno l’obiettivo è riuscire a superare quel risultato, attraverso la speciale raccolta fondi associata all’evento a cui tutti possono aderire, adottando un chilometro del percorso con un contributo minimo di 10 euro. Per donare si potrà scegliere tra le modalità disponibili alla pagina on line fibrosicisticaricerca.it/dona-ora, indicando la causale Pedalata del Messaggio 2022. Le donazioni saranno interamente destinate al progetto di ricerca Ffc 14/2021, coordinato dal prof. Giovanni Bertoni del Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano. Lo studio mira a testare un gruppo di molecole particolarmente promettenti nel bloccare l’infezione di Pseudomonas aeruginosa, uno dei batteri più comuni nell’infezione polmonare in fibrosi cistica, e nel contrastare la sua resistenza verso gli antibiotici.

In Italia si stimano circa 6.000 malati di fibrosi cistica, 48.000 in Europa, 160.000 nel mondo. Nonostante la sua gravità e diffusione, resta una malattia ancora poco conosciuta. Ogni settimana nascono nel nostro Paese 2 neonati con Fc, malattia trasmessa da genitori entrambi portatori sani, che hanno 1 probabilità su 4 di avere un bambino malato: i portatori sani sono 1 su 30 persone, circa 2 milioni, e quasi sempre non sanno di esserlo. Una vita in corsa contro il tempo: l’aspettativa di vita media di un malato di fibrosi cistica attualmente supera i 40 anni, al prezzo di una quotidianità scandita da pesanti terapie.

Si inizia martedì 19 aprile: Ritrovo alle ore 8.30 alla sede dell’ASD Bike Torrese, in via Tagliamento a Torre Santa Susanna (BR). Il gruppo festeggerà l’inizio della Pedalata insieme alla comunità locale ed ai volontari della Delegazione Ffc Ricerca di Brindisi Torre. La partenza è prevista intorno alle 9.30/10. Dopo un tratto in bici, i ciclisti proseguiranno in auto per raggiungere Villa San Giovanni (RC), dove si imbarcheranno per la Sicilia. Tappa conclusiva a Messina con arrivo previsto alle ore 17.00, in viale Principe Umberto, alla Chiesa di San Camillo. Presenti i volontari Ffc Ricerca Rosaria D’Andrea e Antonio Scuteri. Mercoledì 20 aprile: Si unirà al gruppo Rosario Grasso, cicloamatore, che pedalerà in rappresentanza di tutte le persone con fibrosi cistica. Partenza alle ore 7.30. Lungo il percorso, prevista una breve sosta a Taormina, dove alle 11.00 a Porta Messina, i bikers incontreranno la volontaria Francesca Pace. Dopo aver scalato una parte dell’Etna raggiungeranno, verso le ore 18.00, la città di Nicolosi (CT), con arrivo previsto in piazza Vittorio Emanuele alla Chiesa Madre, dove saranno accolti da Michela Puglisi (Delegazione Ffc Ricerca di Catania Mascalucia), Sabrina Gagliano e Elena Furnari (Delegazione Ffc Ricerca di Catania Paternò). Giovedì 21 aprile: partenza alle ore 7.30, con breve sosta a Melilli (SR) intorno alle 11.30, in piazza San Sebastiano di fronte alla Basilica, con Maria Grazia Fazzino e Marila Carrubba, volontarie del Gruppo di sostegno Ffc Ricerca di Melilli Siracusa. L’arrivo a Siracusa è previsto per ore 15.00. Nella piazza della Chiesa di San Tommaso al Pantheon il gruppo incontrerà le volontarie Ffc Ricerca Oriana Gibilisco e Swami La Rosa.

In chiusura di giornata il gruppo parteciperà alla messa delle ore 19.00. Venerdì 22 aprile: alle ore 7.30 il gruppo proseguirà verso Vittoria (RG), dove ad attendere la carovana ci sarà Daniele La Lota della Delegazione Ffc Ricerca di Vittoria Ragusa e Siracusa. L’incontro è previsto alle 16.30 in piazza del Popolo. Dopo accoglienza, saluti e ringraziamenti, alle ore 19.00 il gruppo parteciperà alla messa nella Basilica di San Giovanni Battista. Un’occasione per portare alla comunità locale il messaggio della Pedalata e far conoscere la mission dell’iniziativa. Sabato 23 aprile: tappa ad Agrigento con arrivo previsto alle ore 16.00 circa e ritrovo in viale Cannatello 31 al bar Camparino con la volontaria Agnese Schembri. Domenica 24 aprile: la pedalata si concluderà a Palermo, alle ore 16.00 in Piazza Verdi davanti al Teatro Massimo, dove i ciclisti festeggeranno insieme a Emiliano Lo Monaco e Stefania Costagliola (Delegazione Ffc Ricerca di Palermo e Trapani).

Gli aggiornamenti sulla Pedalata saranno disponibili sui profili social Instagram bike.torrese e Facebook ASD Bike Torrese.