Menù principale

INVESTITO DA UN’AUTO MENTRE DALLA SUA SCARICAVA DEI QUADRI A CASA DEL FRATELLO IL CONDUCENTE ERA UBRIACO, INDAGATO

INVESTITO DA UN’AUTO MENTRE DALLA SUA SCARICAVA DEI QUADRI A CASA DEL FRATELLO IL CONDUCENTE ERA UBRIACO, INDAGATO
Fonte : Lo Strillone
È stato investito da un’auto mentre dalla sua scaricava dei quadri a casa del fratello: ha perso la vita dopo due giorni di agonia il 56enne Francesco Paolo Fanelli, originario di Francavilla Fontana ma trasferitosi da anni per lavoro in Lombardia, a Treviglio, in provincia di Bergamo. E proprio in via Mantegna, a Treviglio, sabato scorso (20 novembre) intorno alla mezzanotte, è stato travolto da un veicolo in transito.
Il mezzo, dopo aver centrato in pieno l’uomo in prossimità della sua Hyundai, lo ha schiacciato contro la recinzione dell’abitazione del fratello, che ha assistito alla scena e chiamato i soccorsi. Il francavillese, che da circa dieci anni lavorava come autotrasportatore per una ditta del Lodigiano, solo pochi mesi fa era tornato nella Città degli Imperiali per le nozze della figlia.
Dopo il trasporto d’urgenza in ospedale, al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla testa ma purtroppo per lui non c’è stato alcunché da fare: troppo critiche le sue condizioni a casa del fortissimo trauma cranico riportato; si è spento nella serata di ieri (lunedì 22 novembre). Il conducente del veicolo che l’ha investito è risultato positivo agli accertamenti del tasso alcolemico ed è indagato per omicidio stradale.
Francesco Paolo Fanelli, che tutti chiamavano semplicemente Paolo, lascia i figli Alessandra, Domenico ed Elena. Giovedì prossimo avrebbe compiuto 57 anni. Per sua espressa volontà sarà cremato. I funerali saranno celebrati sia nel luogo di residenza che in quello di origine.