Menù principale

Lunedi 13 dicembre disposta l’autopsia per Fedelino Margheriti. Indagati i compagni di battuta

Lunedi 13 dicembre disposta l’autopsia per Fedelino Margheriti. Indagati i compagni di battuta

Fonte Lo Strillone

Lunedì prossimo (13 dicembre) sarà effettuato l’esame autoptico sul corpo del 51enne di Torre Santa Susanna Fedelino Margheriti, trovato morto nella tarda mattinata di domenica 5 dicembre in una “macchia” nelle campagne di Crispiano, in provincia di Taranto. Due giorni prima, Margheriti aveva raggiunto quella zona in compagnia di un paio di amici per cercare funghi, ma di lui si erano perse le tracce. Tant’è vero che il 66enne G.D. e il 48enne F.A. se ne erano tornati da soli al loro comune di residenza, sempre Torre Santa Susanna. Sul caso indaga la Procura di Taranto e titolare del fascicolo è il pubblico ministero Marzia Castiglia, che ha affidato l’accertamento al medico legale Marcello Chironi. I due compagni di battuta di Margheriti – assistiti dagli avvocati Raffaele Missere e Giuseppe Sorio – sono iscritti nel registro degli indagati con le ipotesi di reato di omicidio colposo e omissione di soccorso, ipotesi ovviamente tutte da accertare: ora hanno la possibilità, a loro tutela, di partecipare all’autopsia attraverso consulenti tecnici di parte. La moglie di Margheriti è assistita dall’avvocato Giuseppe Miccoli.