Menù principale

Palio delle barche e cuccagna a Torre Lapillo

Palio delle barche e cuccagna a Torre Lapillo
Fonte : Corriere Salentino
Nella splendida cornice di Porto Cesareo, sabato 27 agosto 2022, alle ore 17.30, nello specchio d’acqua antistante Piazza Nazario Sauro, si terrà la tradizionale “Cuccagna a mare”. L’albero della cuccagna simula l’albero di bompresso, una delle parti costitutive dei velieri, risaltando la storica vocazione marinara della cittadina jonica. Il gioco della cuccagna è un gioco di destrezza e di forza con l’unico, ma non facile obiettivo è riuscire a giungere per primi ad afferrare la bandiera superando le difficoltà dovute all’inclinazione e al grasso che rende il palo scivoloso. Il mare attenua le cadute dei partecipanti spesso rovinose ma, allo stesso tempo, divertenti! Il palo viene unto di grasso in gran quantità per cui i partecipanti al gioco non hanno nessun appiglio né possono aggrapparsi agevolmente al tronco per riuscire a tirarsi con poca fatica.
L’edizione di quest’anno è organizzata dall’Associazione AltaMarea con il patrocinio del Comune di Porto Cesareo.
Dodici concorrenti si contenderanno il tricolore fissato con lieve inclinazione verso l’alto a prua del motopeschereccio “Gelosia”.
Cadute e scivoloni in mare saranno all’ordine del giorno!
Durante la gara, pubblico e partecipanti si divertiranno a ritmo di musica che ci accompagnerà fino a mezzanotte.
Le tradizioni fanno parte della nostra memoria ed è proprio grazie alla memoria che esistono le tradizioni e la ricca varietà di cibi, costumi e danze che rendono un posto unico e speciale. Per tenere vivo il ricordo delle tradizioni Cesarine, l’Associazione Altamarea, con il patrocinio del Comune di Porto Cesareo, ripropone per il 28 Agosto 2022 alle ore 17:30, l’appuntamento con il Palio di Porto Cesareo, la storica regata di barche a remi in legno, mezzi indispensabili per un paese che ha sempre sviluppato la sua economia sul mare. Ogni barca, con il proprio logo e dei colori identificativi, rappresenta un rione della città, favorendo così l’incontro tra i quartieri e stimolare l’identità e il senso di appartenenza agli stessi. I rioni storici della città Jonica sono dieci: Centro Storico, Poggio, Punta Grossa, Torre Lapillo, Strea, Riviera di Levante, Bacino Grande, Scalo di Furno, Cina e Corea. Questa gara coinvolge giovani vogatori del luogo, due per ogni barca, ogni coppia gareggia per il proprio rione riportando alla memoria l’antica voga dei pescatori. Una gara avvincente nella quale si contenderanno il trofeo a forza di braccia e velocità. Riusciranno a rendere giustizia ai nostri avi che con tanta dedizione al lavoro e abilità vogavano per ore e giorni per portare “il pane” a casa?
Damiano Cardellicchio, nato il 9 Novembre 1913, ha dedicato interamente la sua vita al mare. Con il sorriso sul volto, sino a tarda età, andava a pesca con solo l’utilizzo di remi. Simbolo di Porto Cesareo e di chi ha trattato il mare con estremo rispetto e amore.
La serata proseguirà con la premiazione del vincitore e con il folcloristico gruppo di pizzica Siaka.