Menù principale

Pensionata affetta da Alzheimer cade e sbatte la testa, attende 13 ore al Pronto soccorso del Perrino prima di essere trasferita in reparto

Pensionata affetta da Alzheimer cade e sbatte la testa, attende 13 ore al Pronto soccorso del Perrino prima di essere trasferita in reparto
Fonte Brindisi Oggi
Pensionata affetta da Alzheimer cade e sbatte la testa, attende 13 ore al Pronto soccorso del Perrino prima di essere trasferita in reparto. E’ accaduto qualche giorno fa, protagonista di questa disavventura la signora Teresa che ha 70 anni. La donna, affetta da Alzheimer in stadio avanzato, è caduta accidentale riportando un trauma cranico, e una ferita importante al capo (tanto da necessitare di punti di sutura). L’ambulanza del 118 hanno trasportato Teresa al Pronto soccorso dell’ospedale di Brindisi, dove è arrivata alle 12.30 circa. Nonostante la grave malattia ( rappresentata dai parenti in quella sede) e il trauma cranico patito, con bisogno di esecuzione di una Tac, la la pensionata è stata trattenuta al Pronto soccorso dalle 12.30 sino all’ 01.00 di notte, quando è stata trasferita al reparto specifico per i controlli del caso per poi essere dimessa alle 3 circa.
Il codice di accesso al ps era ‘’cod. giallo’’. La segnalazione arriva dai parenti della donna che contestano l’accaduto. “Appare impensabile – dicono – che una persona affetta da alzheimer, venga ‘parcheggiata’ ad attendere nella sala del Pronto soccorso. Sappiamo bene quanto snervante, pesante e difficoltoso, possa essere per una persona in condizioni di salute normale; immaginate in una persona con questa patologia come possa sentirsi, considerando anche il fatto che non ha la lucidità di autocontrollarsi o capire quello che sta succedendo intorno ad essa. Quanto avvenuto spero possa essere solo l’ultimo episodio del genere, e lo dico a nome di tutti i parenti di persone affette da Alzheimer, con la speranza che soggetti così ‘fragili’ debbano essere tutelati anche, o almeno, in momenti come questi”.