Menù principale

PROPOSTA DI LEGGE PER VIETARE I CELLULARI A CHI HA MENO DI 12 ANNI: PROVOCANO DISTURBI

PROPOSTA DI LEGGE PER VIETARE I CELLULARI A CHI HA MENO DI 12 ANNI: PROVOCANO DISTURBI
Fonte: iltempo.it

Èuna discussione che ciclicamente si ripropone all’attenzione dell’opinione pubblica ma ora la «stretta» sui cellulari ai minori approda in Parlamento con una proposta di legge presentata alla Camera: il tema è disciplinare l’impiego di «dispositivi digitali funzionanti tramite onde a radiofrequenza da parte dei minori di dodici anni» e introdurre «l’articolo 328-bis del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, concernente» il divieto dell’uso di telefoni mobili e «altri dispositivi di comunicazione elettronica» da parte degli alunni nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.
La pdl che prevede tra l’altro multe da 300 a 1.500 euro a quei genitori che consentono ai propri figli non ancora dodicenni «di navigare online e di utilizzare smartphone, tablet e qualsiasi altro dispositivo digitale senza accompagnamento e presidio educativo» è stata presentata da alcuni esponenti ex M5s, tra cui l’ex ministro Fioramonti che all’epoca in cui era responsabile del dicastero dell’Istruzione paragonò i telefonini agli studenti a delle «armi in tasca». «Difficoltà di apprendimento, ritardi nello sviluppo del linguaggio, perdita della concentrazione, aggressività ingiustificata, alterazioni dell’umore, disturbi del sonno, dipendenza: sono solo alcuni degli effetti