Menù principale

Situazione Covid in provincia di Brindisi, il report comune per comune al 24 aprile

Situazione Covid in provincia di Brindisi, il report comune per comune al 24 aprile

UFFICIO STAMPA ASL BR
Aggiornamento settimanale dei dati sull’emergenza sanitaria nell’ultimo report a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione della Asl, elaborato su fonte dati Sorveglianza integrata dei casi di Coronavirus Covid-19 in Italia – Istituto Superiore di Sanità. I casi comprendono i positivi accertati con tamponi molecolari e antigenici certificati.
Alla data del 24 aprile 2022 risultano positivi 5.840 soggetti, il 44,8% uomini e il 55,2% donne, con età media di 45 anni. I positivi sono così suddivisi per fasce di età: 1.074 nella fascia 0-18 anni, 3.543 tra 19-64 anni, 882 tra 65-79 anni, 341 negli 80 e oltre. L’ultimo aggiornamento sullo stato di salute degli attualmente positivi descrive il 77,5% dei soggetti asintomatici, il 10,4% paucisintomatici, l’11,5% con sintomatologia lieve, lo 0,5% severi e lo 0,1% critici.
Per quanto riguarda la distribuzione per Comune i positivi sono 1.183 a Brindisi, 735 a Fasano, 507 a Ostuni, 485 Francavilla Fontana, 369 a Mesagne, 325 a Oria, 292 a San Vito dei Normanni, 285 a Carovigno, 236 a Ceglie Messapica, 194 a Cisternino, 182 a San Pietro Vernotico, 171 a Latiano, 163 a San Pancrazio Salentino, 142 a Erchie, 138 a Torre Santa Susanna, 111 a Cellino San Marco, 102 a San Donaci, 83 a Torchiarolo, 72 a Villa Castelli, 65 a San Michele Salentino. I Comuni della provincia di Brindisi con i maggiori valori di incidenza cumulativa sono, nell’ordine, Torchiarolo, Oria, Brindisi, Cellino San Marco.
Nel periodo compreso tra il 24 febbraio 2020 e il 24 aprile 2022, i soggetti risultati positivi al test sono stati 96.525, con una incidenza cumulativa stimata pari a 2.472,1 casi x10.000 residenti. Dei 96.525 soggetti risultati positivi al test, il 53,8% sono donne e il 46,2% sono uomini e l’età media è pari a 39 anni.
Il tasso di letalità è pari allo 0,6%. All’aumentare dell’età si osserva un incremento di tale tasso. Sono 576 i decessi totali: 469 casi tra persone che hanno tra 70 e 90 anni e più; 67 tra i 60 e i 69 anni, 27 casi tra i 50 e i 59, 10 casi tra i 40 e i 49 e 3 nella fascia 30-39.