Menù principale

Una storia di onestà : Oria, . un cittadino scorda di ritirare i soldi dallo sportello bancomat , il cliente successivo li trova e li porta ai carabinieri

Una storia di onestà : Oria, . un cittadino scorda di ritirare i soldi dallo sportello bancomat , il cliente successivo li trova e li porta ai carabinieri
Fonte :Lo Strillone
Un correntista, intorno alle 19, si è recato allo sportello automatico di una banca: ha inserito la tessera, digitato il codice segreto, scelto l’importo da prelevare dal conto e poi… ritirato la tessera nei 30 secondi concessi. Piccolo particolare: ha dimenticato, nei 30 secondi successivi, di ritirare i soldi.
Poco dopo, un altro titolare di conto corrente, che era in fila, si è interfacciato con lo stesso sportello automatico e si è ritrovato davanti delle banconote non sue. Le ha prese e messe in tasca, poi ha effettuato il suo prelievo.
La cosa che ha fatto dopo è tanto normale quanto eccezionale: nell’impossibilità di rintracciare colui che aveva prelevato in precedenza e non conoscendolo personalmente, si è messo in macchina e ha portato l’intera cifra presso la Stazione dei carabinieri di Oria, con tanto di verbale di consegna.
Ora, i militari cercano il legittimo proprietario di quella cifra, come conferma il luogotenente Roberto Borrello, per restituirgli ciò che è suo.
“Il periodo è un po’ particolare – conferma il comandante – e le banche sono chiuse per qualche giorno. Se l’autore un po’ distratto del prelievo intende recuperare la somma, può raggiungere la Stazione dimostrando di essere il vero legittimo proprietario della stessa: ci deve mostrare la tessera, la banca del prelievo e soprattutto l’importo, che è particolare. Non vorremmo che questo cittadino avesse voluto prelevare per Ferragosto e si trovasse in difficoltà nel godersi la festività coi suoi cari. L’Arma dei Carabinieri esiste anche o soprattutto per questo motivo: per rendere dei servii alla comunità e a baluardo della legalità. Ringrazio, intanto, anche quel cittadino onesto che ha consegnato a noi i soldi con un gesto semplice ma per nululla scontato”.