Menù principale

VACCINI ANTICOVID, AGGIORNAMENTO 19 MAGGIO LAVORO CAPILLARE DELLE ASL PER CONTATTARE UNO AD UNO I PIÙ FRAGILI NON ANCORA VACCINATI

VACCINI ANTICOVID, AGGIORNAMENTO 19 MAGGIO LAVORO CAPILLARE DELLE ASL PER CONTATTARE UNO AD UNO I PIÙ FRAGILI NON ANCORA VACCINATI
“Le Asl stanno facendo un lavoro capillare per contattare i pugliesi più fragili che non hanno ricevuto il vaccino. Sebbene sia una piccolissima percentuale, è nostra cura cercarli uno per uno. La Puglia sta dimostrando di avere la più alta capacità vaccinale in Italia, siamo sopra la media nazionale su tutte le fasce prioritarie per età e fragilità” dichiara l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco.
Una conferma del lavoro in corso è arrivata oggi anche dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid che in una nota alla stampa ha scritto che “La Regione Puglia, come altre Regioni italiane, ha iniziato con qualche difficoltà ma allo stato attuale è tra le primissime Regioni nella fascia over 80, prima nella fascia over 70 e anche sui fragili sta facendo un buon lavoro. Andiamo avanti così”.
Con il 97,5% delle dosi somministrate rispetto a quelle consegnate la Puglia è al primo posto in Italia per capacità vaccinale (fonte portale del Governo ore 10.30).
Sono 1.954.497 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 16).
Il 34,4% della popolazione totale pugliese ha ricevuto la prima dose, sopra la media nazionale che è del 33,1%.
Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età sono:
– 1 dose over 80 anni Puglia al 92,4% (dato Italia: 90,1%)
– 1 dose 70-79 anni Puglia al 86% (dato Italia: 78,6%)
– 1 dose 60-69 anni Puglia al 69% (dato Italia: 60,7%)
Per le fasce in via di prenotazione sui canali della Regione (sito web, numero verde e Farmacup) in corso dalle 14.00, oggi (1974-1977), risultano 15.800 prenotazioni, che comunque continuano.
Sono in corso di consegna nelle farmacie ospedaliere in queste ore 156.230 dosi di vaccino Pfizer.
ASL BRINDISI
Nella Asl di Brindisi ieri sono state oltre 3.000 le somministrazioni di vaccino anti Covid, mentre oggi sono in programma circa 3.500 vaccinazioni.
L’Ufficio Cup, nella sede della Direzione generale, ha verificato i dati dei soggetti fragili individuati dalla Regione e non ancora vaccinati. Alcuni di questi risultano già prenotati ed è stata compilata una nuova lista. Per quanto riguarda le seconde dosi dei vaccini Pfizer e Moderna (a Rna messaggero), programmate a 35 giorni dalla prima e non più a 21-28 giorni, le persone che sono state vaccinate dal 10 maggio in poi hanno già ricevuto la comunicazione della data. La variazione riguarda anche coloro che avevano la prenotazione della seconda dose programmata dal 17 al 31 maggio, in particolare fragili, sanitari, persone con patologie rinviate nelle giornate in cui era disponibile solo AstraZeneca. Per informare gli utenti della variazione dell’appuntamento sono in corso chiamate da parte degli operatori della Asl.