Menù principale

Anagrafe digitale, dal 15 novembre sarà possibile scaricare 14 tipi di certificati, senza nemmeno pagare il bollo

Anagrafe digitale, dal 15 novembre sarà possibile scaricare 14 tipi di certificati, senza nemmeno pagare il bollo
Fonte Mesagnesera
scritto da Giuseppe Messe
Dal 15 novembre arriva la svolta. “Per avere un certificato anagrafico non servirà più andare allo sportello: basterà sedersi al computer e scaricarlo. Senza nemmeno pagare il bollo, che in qualche caso arriva fino a 16 euro” basterà essere in possesso dello Spid o CIE, la carta d’identità digitale. Basterà avere un computer, fare pochi click sulla tastiera e il gioco è fatto. Senza più carte da bollo e file agli sportelli. Oltre a semplificare la vita degli italiani, renderà più facile anche il lavoro delle pubbliche amministrazioni che avranno solo un canale dove attingere ai dati e alle informazioni sicure, in modo da poter dare ai cittadini servizi integrati e maggiormente funzionali.
Ecco quali sono i certificati che sarà possibile scaricare, per sé o per un familiare, da casa grazie ai nuovi servizi dell’anagrafe digitale: l’anagrafico di nascita e di matrimonio, di cittadinanza, di esistenza di vita, di residenza, di residenza Aire, di Stato civile, di Stato di famiglia, di Residenza in convivenza, di Stato di famiglia Aire. E ancora di Stato di famiglia con rapporti di parentela, di Stato libero, anagrafico di Unione civile, di contratto di convivenza.
Il provvedimento non riguarda solo i cittadini, ma anche le imprese: nel decreto è infatti prevista una norma che consente a queste ultime di acquisire le certificazioni necessarie per le proprie attività attraverso un’unica piattaforma. Questa funzionalità agevola l’interoperabilità e lo scambio di informazioni tra le pubbliche amministrazioni ed è un servizio telematico per il collegamento alla Piattaforma Digitale Nazionale Dati (PDND).