Menù principale

ANCHE QUEST’ANNO GLI ESAMI DI STATO SI TERRANNO IN MODALITÀ “COVID”

ANCHE QUEST’ANNO GLI ESAMI DI STATO SI TERRANNO IN MODALITÀ “COVID”
Fonte: BrindisiTime.it
Mai avremmo pensato che, a distanza di un anno, gli esami di stato si sarebbero svolti, nuovamente, seguendo le direttive per contrastare il contagio da covid 19. L’anno scorso, dopo un lockdown terribile che, improvvisamente, aveva cambiato tutto il nostro modo di vivere, non era stato possibile tornare a scuola e le regole per svolgere gli esami erano state adattate alla situazione che stavamo vivendo. L’anno scolastico 2020-21 è iniziato con la speranza che tutto fosse, ormai, un brutto ricordo, ma, purtroppo, la pandemia si è ripresentata in tutta la sua pericolosità. Le scuole, però, nonostante la chiusura, hanno continuato a lavorare e la didattica a distanza è diventata una realtà, non più un esperimento. Non c’era più l’approssimazione dell’anno precedente e tutto è stato organizzato al meglio e, anche quando c’è stata l’opportunità di tornare tra i banchi, soprattutto le quinte hanno deciso di continuare in streaming. La paura era troppa e ormai tutti i programmi erano stati svolti. Anche le direttive riguardanti l’ammissione agli esami sono cambiate e non ci sarà più un “ammessi tutti” come l’anno scorso. I docenti saranno interni, con l’unica eccezione del presidente esterno e ci sarà soltanto la prova orale. Questo non significa che saranno più facili, oltretutto non si poteva fare altrimenti. I ragazzi hanno accolto con entusiasmo anche l’idea di vaccinarsi e, in tanti, si sono recanti al centro vaccinale nel giorno stabilito. I vaccini sono la nostra unica speranza di poter superare questa pandemia che ha messo in ginocchio il mondo. Rimane il rammarico per i nostri giovani che non hanno potuto vivere pienamente la loro esperienza scolastica e l’unico contatto fra di loro è stato attraverso uno schermo. I docenti si sono inventati di tutto pur di tenere in vita un qualcosa di simile ad una routine scolastica. Tutti pronti, quindi, con mascherine, gel igienizzanti e tutto ciò che può servire a svolgere gli esami in presenza e in sicurezza. Anna Consales