Menù principale

ASSOCIAZIONI BRINDISINE MANIFESTANO PER L’AGGRESSIONE VIOLENTA AL GIOVANE DEL MALI

La Comunità Africana di Brindisi e provincia e l’Associazione Maliana in Brindisi aderiscono a manifestazione antirazzismo
Fonte news pam del 25 febbraio 2020

La Comunità Africana di Brindisi e provincia, e il suo Presidente Drissa Kone, e l’Associazione Maliana in Brindisi, e il suo Presidente Zoumana Traore, preso atto della manifestazione indetta dalla Casa del Popolo di Torre Santa Susanna, CGIL e L’ANPI per sabato 29 febbraio 2020, aderiscono pienamente a tale iniziativa per condannare l’aggressione razzista nei confronti del connazionale Madi Sissoko. Vogliamo portare la nostra piena solidarietà alla vittima di atti così brutali e vergognosi, perché non si ripetano. Noi non chiediamo vendetta, ma giustizia e rispetto per chi è alla ricerca di un lavoro e di una vita dignitosa. Purtroppo quanto è accaduto due giorni fa ci ricorda l’aggressione subita da altri due connazionali a Brindisi, sempre e solo per motivi razziali.
Ancora nel 2020 accadono fatti che sono inaccettabili e che ci costringono a lottare per la sicurezza e la tranquillità di tutti gli esseri umani. Se qualcuno pensa di essere superiore ad altri, si sbaglia, non c’è un briciolo di distinzione tra di noi: solo i nostri comportamenti possono distinguerci e renderci migliori. Quindi noi combatteremo senza sosta contro ogni disuguaglianza e discriminazione.
Il Presidente della Comunità Africana – Drissa KONE
Il Presidente Associazione Maliana – Zoumana TRAORE
LA NOTA DELL’ANPI SULL’AGGRESSIONE RAZZISTA
Fonte Brindisi Time del 23 Febbraio 2020

Anpi Brindisi, dopo la violenta aggressione a Torre Santa Susanna a un giovane cittadino del Mali, arrivato in Italia in cerca di lavoro, da parte di persone non ancora identificate, esprime la sua piena e concreta solidarietà alla giovanissima vittima di un razzismo che è stato sdoganato anche dai disastrosi decreti sicurezza dei quali da tempo chiediamo al nuovo governo l’abrogazione. Il razzismo equivale a fascismo e l’Anpi non può che scendere in campo contro ogni forma di discriminazione e di incontrollata violenza che colpisce i più vulnerabili. Per questo saremo accanto alla Comunità africana nel sit in che si svolgerà sabato prossimo 29 febbraio davanti al Siproimi Sadaka di Torre per testimoniare la nostra vicinanza al giovane e per combattere, colpo su colpo, ogni forma di insopportabile violenza e di discriminazione razziale