Menù principale

Come usare correttamente le mascherine per evitare contagi da Coronavirus

Come usare correttamente le mascherine per evitare contagi da Coronavirus

Il Ministero della salute ha prodotto un video spot che spiega quando indossarla e come usarla in sicurezza. Le principali raccomandazioni:

-prima di indossare la mascherina, lavati le mani con acqua e sapone (per almeno 40-60 secondi) o con una soluzione alcolica (per almeno 20-30 secondi)

-indossa, manipola e togli la mascherina toccando solo gli elastici o i legacci, avendo cura di non toccare la parte interna

-accertati di aver indossato la mascherina nel verso giusto (ad esempio nelle mascherine chirurgiche la parta colorata è quella esterna)

-posiziona correttamente la mascherina, facendo aderire il ferretto superiore al naso e portandola sotto il mento

-se durante l’uso si tocca la mascherina, si deve ripetere l’igiene delle mani

-non riporre la mascherina in tasca e non poggiarla su mobili o ripiani

-quando diventa umida, sostituisci la mascherina con una nuova e non riutilizzarla: sono maschere mono-uso

-gettala immediatamente in un sacchetto chiuso e lavati le mani

-in caso di mascherine lavabili, procedere alle operazioni di lavaggio a 60°C con comune detersivo o secondo le istruzioni del produttore (se disponibili); talvolta i produttori indicano anche il numero massimo di lavaggi possibili senza riduzione della performance della mascherina

-dopo avere maneggiato una mascherina usata e quando ci si toglie la mascherina, effettua il lavaggio o l’igiene delle mani.

Smaltimento delle mascherine.

L’Istituto superiore di sanità precisa che mascherine e guanti vanno smaltiti con i rifiuti indifferenziati, ma per precauzione vanno sempre posti prima dentro un altro sacchetto chiuso, per evitare contatti da parte degli operatori ecologici. Al momento, come precisa il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro, “non è noto il tempo di sopravvivenza dei coronavirus nei rifiuti”.

Con il nuovo decreto andranno anche ad aumentare i controlli in modo da verificare il pieno rispetto delle regole da parte di tutti e assicurare che non si verifichino assembramenti, i quali potrebbero favorire una più ampia diffusione dei contagi. Chi sarà sorpreso fuori dalla propria abitazione senza la mascherina andrà incontro a multe dai 400 fino ai mille euro. Sanzioni che si fanno però ancora più severe per chi viola la quarantena: si va dai 500 fino ai 5mila euro con l’arresto dai 3 ai 18 mesi. Anche gli esercizi pubblici che non rispettano le norme anti-contagio rischiano grosso: dai 400 ai mille euro di multa, più la chiusura del locale da 5 a 30 giorni.