Menù principale

CORONAVIRUS – NOTIZIE UTILI DALL’AMM.NE COMUNALE

dr. Michele Saccomano – Sindaco

 

 

INDICAZIONI PER IL CONTENIMENTO SUL TERRITORIO COMUNALE DEL DIFFONDERSI DEL VIRUS COVID-19 A             SEGUITO DELL’EMANAZIONE DEL DPCM DEL 08.03.2020 (ordinanza n.6 del 9.3.2020)

IL SINDACO

VISTA la legge 23 dicembre 1978 n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica, nonché l’articolo 32 della Costituzione Italiana;
VISTA la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con cui è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza all’interno del territorio nazionale;
VISTO il Decreto Legge 23 febbraio 2020 n. 6;
VISTA l’Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 175 del 08 marzo 2020;
VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 08 marzo 2020;
CONSIDERATO che è necessario assumere ogni iniziativa atta a contrastare e contenere il diffondersi del virus di cui innanzi
ORDINA
quanto appresso :

Gli uffici comunali sono aperti al pubblico.
Un volontario della Protezione Civile controllerà gli accessi agli uffici (1 solo per ufficio/settore)
cercando di mantenere all’esterno le distanze di legge (mt.1).

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;

Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, veglioni, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

Svolgimento delle attività di ristorazione e bar, con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare
la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
E’ fortemente raccomandato, presso gli esercizi commerciali diversi da quelli delle indicazioni precedenti, sia all’aperto che al chiuso, che il gestore garantisca l’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori;

E’ sospeso fino al 3 aprile 2020 il mercato settimanale perché collocato in luogo che non dà la possibilità del rispetto delle distanze di legge;

Sono sospesi eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina sia in luogo pubblico che privato.

Sono ammessi sport e attività motorie all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo
a condizione che il gestore si assuma la responsabilità delle distanze interpersonali di almeno un metro, salvo la sospensione dell’attività.

Parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungodegenze, strutture residenziali per anziani auto
sufficienti e non, devono controllare gli accessi attraverso uno scanner rilevatore della temperatura ed interdire l’accesso a persone con temperatura superiore a 37,5° C o comunque chiaramente raffreddati.

Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena, ancorché non risultati positivi al virus.

E’ fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche, o con multimorbilità, ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Si raccomanda di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari.

E’ fortemente raccomandato, inoltre, ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre(maggiore di 37,5°C) di rimanere presso il proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando telefonicamente il proprio medico curante.

E’ proibita qualsiasi riunione o assembramento presso oratori, associazioni culturali e sportive ed
associazione combattenti e reduci.

Chiunque proviene dalle zone indicate nel DPCM del 08.03.2020 deve comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione della ASL BR1 nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta.

Ogni studio o ufficio aperto al pubblico è pregato di dotarsi di soluzioni disinfettanti per l’igiene
delle mani e ad igienizzare i luoghi aperti al pubblico, organizzando l’accoglienza con il rispetto della distanza fisica di almeno un metro.

Si riportano le informazioni necessarie alle modalità dell’isolamento domiciliare:

a)Mantenimento dello stato di isolamento per 14 giorni dall’ultima esposizione;
b)Divieto di contatti sociali;
c)Divieto di spostamenti e viaggi;
d)Obbligo di rimanere raggiungibile per le attività di sorveglianza.
La presente ordinanza sarà notificata al comandantedei carabinieri, al comandante dei vigli urbani ed inviata a Sua Eccellenza il Prefetto di Brindisi.
Contro il presente provvedimento è possibile presentare ricorso entro 30 giorni al Prefetto della Provincia di Brindisi ovvero entro 60 giorni al TAR territorialmente competente.
Il Sindaco On.le Dr. Michele Saccomano

INDICAZIONI PER IL CONTENIMENTO SUL TERRITORIO COMUNALE DEL DIFFONDERSI DEL VIRUS
COVID-19 Ordinanza n. 5 del 09.03.2020

                                                       IL SINDACO
……….
ORDINA
Ai cittadini ultra settantacinquenni soli, oltre alle persone allettate con patologie gravi e a coloro
i quali si trovano in quarantena, di rivolgersi al proprio medico curante telefonicamente per la richiesta di farmaci e ausili; il medico curante a sua volta, contatterà i volontari delle protezioni civili accreditate presso l’amministrazione comunale e che hanno dato la propria disponibilità a recarsi presso lo studio medico, ritirare la prescrizione, recarsi in farmacia, ritirare i farmaci/ausili e consegnarli a casa degli utenti. Il tutto al fine di contenere la diffusione del virus e per assicurare il minimo indispensabile agli utenti di cui sopra.
Tale disposizione può essere anche utilizzata per l’acquisto di derrate alimentari.
La presente ordinanza sarà notificata ai sigg.ri medici di base, alle farmacie, alle parafarmacie, al
comandante dei carabinieri, al comandante dei vigli urbani
Contro il presente provvedimento è possibile presentare ricorso entro 30 giorni al Prefetto della Provincia di Brindisi ovvero entro 60 giorni al TAR territorialmente competente.
Il Sindaco On.le Dr. Michele Saccomano

LA GIUNTA COMUNALE TORRESE LAVORA IN MODALITA’ A DISTANZA , CON COLLEGAMENTO TELEMATICO (ordinanza sindacale n.7 del 18/03/2020)

La Giunta comunale è convocata con invio a mezzo ma il dell’ordine del giorno che
fissa la data e l’ora della seduta, all’ordine del giorno sono allegate le proposte di
delibera, corredate dei pareri dei responsabili di servizio ex art. 49 TUEL e degli
allegati;

il Sindaco, gli Assessori, e il Segretario Comunale possono partecipare alla Giunta
Comunale collegandosi in audioconferenza, videoconferenza e/o teleconferenza da
luoghi diversi dalla sede istituzionale del Comune;

Nel verbale di seduta, redatto a cura del Segretario comunale verbalizzante, si darà
conto del numero e dei nominativi dei componenti di Giunta intervenuti in
audioconferenza, videoconferenza e/o teleconferenza;

il Segretario accerta l’identità dei partecipanti, ne da atto nei verbali di seduta e nelle
deliberazioni assunte della partecipazione in via telematica dei partecipanti;

tale modalità deve in ogni caso garantire una interlocuzione ordinata dei soggetti
partecipanti, la loro effettiva partecipazione alle decisioni nonché la chiara, inequivoca
e libera espressione delle opinioni e circolazione di eventuali documenti;

l’espressione del voto deve consentire di identificare da parte di chi presiede la Giunta
e da parte del Segretario in modo inequivoco l’espressione della volontà in modo libero
e informato

Il collegamento audio/video deve essere idoneo:

a garantire la possibilità di accertare l’identità dei componenti della Giunta che intervengono in
audioconferenza, videoconferenza e teleconferenza,

● a regolare lo svolgimento dell’adunanza, a constatare e proclamare i risultati della votazione;

a consentire al Segretario Generale, o al Vice Segretario Generale in sua vece, di percepire quanto
accade e viene deliberato nel corso della seduta della Giunta Comunale;

a consentire a tutti i componenti della Giunta di partecipare alla discussione e alla votazione
simultanea sugli argomenti all’ordine del giorno.