Menù principale

Covid, esodo dal Nord alla Puglia per Natale e Capodanno: l’appello di Emiliano

Covid, esodo dal Nord alla Puglia per Natale e Capodanno: l’appello di Emiliano

 

In attesa del nuovo Dpcm, quello ribattezzato “del compromesso”, che entrerà in vigore dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio, i riflettori sono puntati sul tanto temuto esodo dalle regioni del Nord dei pugliesi. La stima è di circa 30mila persone.

 

“Per essere più tranquilli”, a ‘L’Aria che Tira’ Michele Emiliano ha chiesto a studenti e lavoratori di sottoporsi a un test 72 ore prima di mettersi in viaggio. “Sanno quello che devono fare, se quando arrivano non si catapultano ad abbracciare nonni e genitori ma indossano le mascherine, fanno attenzione, dormono possibilmente in modo separato, meglio ancora”.

 

Si tratta di regole “note a tutti e quindi non c’è bisogno di una quarantena come a marzo quando, in questo modo, abbiamo evitato ben 200 focolai di infezione ma ci vuole buon senso anche in vista del periodo festivo in cui sarebbe bene continuare con la modalità “stop and go” ovvero “cogliere il momento per raffreddare la curva dei contagi, poi ricominciare e ripartire”.

 

Emiliano ha sottolineato che sarà dura fino a quando non arriverà il vaccino “che metterà fine a questa storia”. Le prime dosi, circa 100mila, arriveranno agli inizi di gennaio. I primi a sottoporsi al vaccino Pfizer saranno gli operatori sanitari e i degenti delle residenze sanitarie.