Menù principale

Diciassettenne, aggredito da una banda di bulli, è giunto in ospedale in prognosi riservata


Diciassettenne, aggredito da una banda di bulli, è giunto in ospedale in prognosi riservata
Fonte : Senza Colonne news.t
Lo hanno circondato mentre era da solo e lo hanno colpito ripetutamente con calci e pugni. Hanno smesso di pestarlo solo quando il diciassettenne è crollato sull’asfalto e i passanti hanno cominciato ad urlare, sconvolti. Scene di ordinaria follia sabato sera a Francavilla Fontana, in via Dante, a due passi dalla centralissima piazza Umberto I, tra i negozi e la gente che affollava le vie della movida. La vittima della banda è finita in ospedale con la frattura di uno zigomo, lesioni al volto e traumi al torace e alla schiena.
In ospedale è giunto in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita. La Tac eseguita in neurochirurgia ha escluso qualsiasi complicazione, e domani l’esame sarà ripetuto per monitorare l’evoluzione del trauma. Appena potrà parlare racconterà ai carabinieri cosa è accaduto e qual è il movente della brutale aggressione. Sicuramente alla base ci sono i futili motivi, ma quello che colpisce è la ferocia dell’aggressione finora sconosciuta a Francavilla. Il diciassettenne era arrivato ieri sera a Francavilla Fontana da Sava, in provincia di Taranto, assieme ad alcuni coetanei. Voleva passare una serata spensierata, tra la gente. Stava passeggiando, quando ha incrociato il gruppo rivale.
Forse c’è stato uno sguardo di troppo, una smorfia, un commento fuori posto. C’è chi pensa anche ad una questione sentimentale e parla di una ragazzina contesa. Non si sa. Dopo poco tempo, intorno alle 23.30, è scattata la vendetta: appena i suoi amici si sono allontanati, forse per entrare in un locale, il ragazzino è stato circondato e pestato da quattro o cinque bulli che hanno cominciato a sferrare calci e pugni. Sembravano inferociti. La baby gang è stata messa in fuga dalle urla dei passanti. Un testimone ha detto ai carabinieri di aver visto gli aggressori fuggire verso la vicina Basilica minore del santissimo Rosario.
Altri testimoni hanno chiamato il 118 e hanno prestato i primi soccorsi al minorenne. Dopo poco tempo è arrivata l’ambulanza che ha condotto il 17enne al Pronto soccorso dell’ospedale Camberligo di Francavilla Fontana. Qui, dopo le prime medicazioni, è stato trasferito subito al Perrino di Brindisi. I militari hanno avviato indagini e acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza.