Menù principale

E’ stato il figlio a mettere la madre morta nel congelatore

E’ stato il figlio a mettere la madre morta nel congelatore
Fonte :La Voce di Manduria
Ritrovamento choc dell’anziana morta rannicchiata in un congelatore e confessione del figlio che ai carabinieri ha dichiarato di non volerla seppellire. Ma sono molte ancora le cose da scoprire a partire dalle cause della morte di Maria Prudenza Bellanova, di 82 anni.
Il giallo ieri nelle campagne di Ceglie Messapica nell’appartamento dove viveva la donna con il figlio Angelo Bellanova di 52 anni che per ora è stato denunciato a piede libero per occultamento di cadavere.
A fare la scoperta ieri sono stati i carabinieri avvertiti dagli addetti di una cooperativa incaricata dai servizi sociali del comune di accudire il piccolo nucleo familiare.
Dopo la confessione dell’uomo i carabinieri sono al lavoro per verificare il contesto in cui tutto è avvenuto e scoprire le reali motivazioni del 52enne.
Si sa che la donna era viva fino allo scorso settembre, dopo, il servizio di assistenza è stato sospeso per questioni amministrative.

Da qualche tempo l’uomo si rifiutava di fare entrare gli operatori e per questo sono stati avvertiti i carabinieri che una volta sul posto hanno fatto la scoperta. La casa si trova in contrada Nisi, una zona di campagna. Il pubblico ministero che sta coordinando le indagini, Mauron Gallone ha incaricato il medico legale Domenico Urso per una prima ispezione cadaverica.
La salma della pensionata è stata trasferita all’obitorio del cimitero di Francavilla Fontana dove nei prossimi giorni verrà eseguita l’autopsia. Bisognerà accertare se le cause della morte siano state naturali, e a quanto tempo fa risalga. Tra le ipotesi anche quella che l’uomo abbia conservato il corpo della madre nella cella frigorifera dopo la sua morte per poter continuare a riscuotere la pensione.