Menù principale

ERRICO BELLO

IL GIORNALE DI TORRE SANTA SUSANNA

Parla la redazione dei presenti,
va dedicata a tutti i componenti.
Abbiamo lavorato giorno e notte,
per consegnare il Giornale dietro le porte.
Ci siamo portati avanti per 31 anni,
con tanti sacrifici e senza inganni.
Si è lavorato per tenervi contenti,
il giornale all’estero e a Torre ai presenti.
Tutti d’accordo al nostro dovere,
anche questo è necessario farlo sapere.
Quest’anno chiuderemo il nostro “lavoraccio”,
ai nostri abbonati facciamo un grande abbraccio.
Della redazione dei nostri componenti
due non ci sono più e siamo spiacenti.
Alberto Pedone è venuto a mancare,
il Signore con sé l’ha voluto chiamare,
con lui anche il carissimo dottor Giosuè Frioli,
ci ha lasciati poveri , tristi e soli.
Un pensiero particolare va a Palmino Zaccaria,
del Giornale ogni problema portava via.
Il direttore professore Buccolieri
si libera e si scarica di tutti i pensieri.
Mestu Pietru Miccoli dell’Associazione il Presidente,
a lui un buon pensiero mi viene in mente.
Un componente chiamato Oronzo Missere,
si dimette pure di questi pensieri.
Il fratello di Oronzo, Missere Franco
per il suo impegno valeva un banco.
E poi c’è Angelo Giuseppe Caraglia,
sempre presente e dell’orario mai si sbaglia.
Anche il dottore Pungente Salvatore,
con i suoi scritti ci ha portato tanto amore.
Mimino Scazzeri è un grande amico,
è bravo, non c’è bisogno che lo dico.
Il nostro Generale Antonio Diviggiano,
ogni tanto veniva e ci dava un mano.
Come ultimo associato c’è Cosimo Zaccaria,
il Giornale ha sempre curato con maestria.
Io Errico Bello sono il piu anziano,
sempre disponibile a dare una mano.
Mi sono impegnato e sono contento,
anche di aver fatto agli amici l’abbonamento.
Chiudo tutta questa filastrocca
speriamo di aver dato a ciascuno ciò che tocca.
Li ho contati a uno a uno ,
chiedo perdono se ho dimenticato qualcuno.