Menù principale

Fasano, scopre il marito a letto con l’amante: scoppia la zuffa e i vicini chiamano i CC

Fasano, scopre il marito a letto con l’amante: scoppia la zuffa e i vicini chiamano i CC
Sentendo urlare avevano pensato ad un codice rosso e si erano allarmati
Fonte :La gazzetta del Mezzogiorno 28 Febbraio 2021
FASANO – Finisce di lavorare prima del solito e, pensando di fare una gradita sorpresa al marito, si affretta a tornare a casa. La sorpresa invece di farla, l’ha ricevuta: entrando nella sua abitazione ha trovato il marito a letto con un’altra donna.
Nonostante i tentativi dell’uomo di dare una spiegazione a quello che la consorte aveva appena visto, ci è mancato poco che non finisse in rissa. Il “confronto” a tre, iniziato in casa, è poi proseguito all’esterno dell’abitazione.
Vedendo quello che stava succedendo, i vicini di casa della coppia, pensando che si trattasse dell’ennesimo caso di “codice rosso”, hanno telefonato alle forze dell’ordine chiedendo il loro intervento. All’arrivo dei tutori dell’ordine gli animi di marito e moglie – l’altra donna nel frattempo aveva, opportunamente, lasciato la scena, evitando in questo modo l’imbarazzo di dover fornire agli agenti le proprie generalità – erano ancora incandescenti.
Le forze dell’ordine hanno tentato, per quanto fosse possibile in considerazione delle circostanze, di calmare i due litiganti e si sono assicurati che non entrassero più in… contatto. Prima di andare via, hanno chiesto alla donna e all’uomo se volessero sporgere querela, ma la coppia ha detto di no.
I panni sporchi – dice un antico detto popolare – si lavano in casa. C’è da essere sicuri che, se fosse dipeso esclusivamente da loro, né l’uomo né la donna avrebbero chiamato i tutori dell’ordine. I vicini di casa – il fatto è successo alla periferia della città –, vedendo quelle tre persone che litigavano animatamente e calci e pugni che volavano, hanno pensato di fare cosa buona a telefonare ai tutori dell’ordine per scongiurare l’ennesima tragedia.
La chiamata l’hanno fatta in perfetta buona fede, non potendo immaginare quello che c’era dietro quella violenta lite familiare.