Menù principale

Focolaio Covid a Mesagne: controlli serrati ed appello al rispetto delle regole

Focolaio Covid a Mesagne: controlli serrati ed appello al rispetto delle regole
COMUNICATO STAMPA PREFETTURA DI BRINDISI

A seguito della significativa insorgenza di casi di positività al COVID-19, accertata dopo la sottoposizione a screening del personale dipendente di una industria conserviera, sita nella città di Mesagne e di alcuni istituti scolastici, effettuata dal Dipartimento di Prevenzione Generale della ASL, il Prefetto Bellantoni ha presieduto, nel pomeriggio odierno, in videoconferenza, una riunione tecnica di coordinamento con la partecipazione dei Vertici territoriali delle Forze dell’Ordine, del Sindaco di Mesagne e del Direttore del Dipartimento di prevenzione generale della Asl .
Scopo dell’incontro procedere ad un compiuto esame della questione e valutare ogni necessario intervento finalizzato ad assicurare le prescrizioni sanitarie previste nella circostanza, al fine di circoscrivere la diffusività del contagio.
A tal riguardo, l’Amministrazione Comunale ha già adottato specifica ordinanza con misure inerenti la sospensione delle attività didattiche, la chiusura di tutti gli impianti sportivi comunali , dei distributori automatici di bevande, dei mercati, con esclusione delle attività dirette alla vendita dei generi alimentari, nonché la sospensione dell’attività dell’industria conserviera dove si sono registrati i contagi.

Inoltre, si è stabilito di disporre mirati servizi, con il concorso delle Forze di Polizia e della Polizia Locale, al fine di scongiurare indebiti allontanamenti di quanti sono sottoposti a quarantena domiciliare obbligatoria.
I controlli riguarderanno, a breve raggio, i dipendenti dell’azienda interessata ed i contatti stretti e , a largo raggio, la popolazione in generale, atteso il grado di diffusione del contagio.
I cittadini di Mesagne, su appello del Prefetto e del Sindaco, sono invitati a praticare, con rigore, le consuete misure precauzionali ed ad attenersi scrupolosamente alle regole della “ zona arancione”, allo scopo di bloccare l’ulteriore diffusione del virus.