Menù principale

Galante M5S: il 118 deve avere sempre l’infermiere a bordo di ogni ambulanza

Galante M5S: il 118 deve avere sempre l’infermiere a bordo di ogni ambulanza
Fonte : La Voce di Manduria
«La delibera regionale 1933/2016 stabilisce che non debbano più esserci postazioni del 118 con la sola presenza di soccorritori, ma soltanto con a bordo infermieri e soccorritori».
Lo ha ricordato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Marco Galante che su questo ha chiesto un report dettagliato a tutte le centrali operative del servizio di emergenza territoriale delle provincie pigliesi.
«Dalle audizioni – scrive Galante – è emerso che la delibera non viene applicata in maniera uniforme su tutto il territorio regionale e se questo dovesse emergere anche dai report che saranno inviati alla commissione bisogna immediatamente intervenire, perché per far funzionare il sistema – continua il consigliere – è necessario che ogni mezzo del Set 118 regionale abbia a bordo un infermiere qualificato».
Per l’esponente pentastellato che è venuto a conoscenza della grave situazione da un’indagine conoscitiva sulla figura dell’infermiere del 118 realizzata dalla Società italiane degli infermieri in emergenza territoriale (Siiet), «serve omogeneità delle procedure e dei compiti che gli infermieri del 118 sono chiamati a svolgere». Galante chiede anche se viene applicata la norma del 1992 secondo cui il personale infermieristico nello svolgimento del servizio di emergenza, può essere autorizzato a praticare iniezioni per via endovenosa e fleboclisi e manovre per salvaguardare le funzioni vitali previste dai protocolli decisi dal medico responsabile del servizio. «Una disposizione – ricorda Galante – che da anni in Puglia non viene attuata, ma migliorerebbe la tempestività delle cure, vista anche la carenza attuale di medici».
Su queste problematiche il consigliere regionale chiederà un nuovo tavolo assieme all’assessore Lopalco e agli Ordini professionali degli infermieri. «Dobbiamo lavorare in sinergia – conclude -per la riorganizzazione del 118 regionale, in modo da garantire ai cittadini una migliore appropriatezza delle cure».