Menù principale

Gestione dei rifiuti nell’Aro Brindisi 1, colpo di scena: Monteco (unica partecipante) esclusa dalla gara

Gestione dei rifiuti nell’Aro Brindisi 1, colpo di scena: Monteco (unica partecipante) esclusa dalla gara

Scritto da Lo Strillone il 14 Mag 2020

L’Aro Brindisi 1 Ovest ha bocciato Monteco Srl: per il momento, resta sguarnita la gestione o, meglio, in proroga e deroga, del servizio rifiuti per i nove Comuni che ne fanno parte (Francavilla Fontana, Ceglie Messapica, Oria, Latiano, Torre Santa Susanna, San Pancrazio Salentino, Villa Castelli, Erchie, San Michele Salentino). La società del Leccese, pioniera della raccolta differenziata in provincia di Brindisi – si parlava ancora di Ato Brindisi 2, era il 2008 con Oria capofila – è stata esclusa da una gara per il rinnovo dell’appalto, gara alla quale si era presentata, peraltro, come unica partecipante. Tanto si apprende dalla determinazione numero 235 Area “Ambiente, protezione civile e Suap” del Comune di Ceglie Messapica – commissariato, ma capofila – a firma del responsabile Nicola Lopez, nella quale si fa riferimento a un debito che la nota impresa avrebbe contratto, tempo fa, con il Comune di Brindisi, inferiore ai 10mila euro e comunque successivamente estinto. Monteco Srl, è bene precisarlo, nelle more del procedimento per la nuova assegnazione del servizio ha continuato a occuparsene in proroga e, presumibilmente, continuerà a farlo, in attesa di sviluppi. Non si esclude, comunque, che il provvedimento del funzionario del Comune di Ceglie Messapica e responsabile unico del procedimento possa essere impugnato dinanzi alla giustizia amministrativa. In ballo, infatti, vi sono decine e decine di milioni di euro (oltre 162 milioni).