Menù principale

“LA TERZA DOSE FUNZIONA”: IN REGNO UNITO PROTEZIONE SUPERIORE AL 90% CONTRO IL COVID SINTOMATICO

“LA TERZA DOSE FUNZIONA”: IN REGNO UNITO PROTEZIONE SUPERIORE AL 90% CONTRO IL COVID SINTOMATICO
Fonte: EUROPATODAY
I risultati del primo studio condotto sulla popolazione di età superiore ai 50 anni che ha già fatto il richiamo
La terza somministrazione di vaccino, a prescindere dal tipo di dose, è capace di proteggere i cittadini dal Covid sintomatico in oltre il 90 per cento dei casi di contagio. È quanto afferma il primo studio condotto ‘sul campo’ in Regno Unito, dove la somministrazione del richiamo è già in atto da settimane. L’analisi condotta dall’Agenzia del Regno Unito per la sicurezza sanitaria ha dimostrato gli effetti benefici della terza dose somministrata agli adulti dai cinquant’anni d’età in su.
Due settimane dopo aver ricevuto la dose di richiamo, la protezione contro l’infezione sintomatica negli adulti over 50 è salita al 93,1 per cento in quelli vaccinati con AstraZeneca e del 94 per cento negli immunizzati con Pfizer/BioNTech.
Dopo un ciclo primario di vaccini AstraZeneca e Pfizer/BioNTech, l’efficacia contro la malattia sintomatica sembra svanire con il tempo, hanno affermato i ricercatori. Nel complesso, l’efficacia del vaccino contro esiti gravi come il ricovero ospedaliero rimane elevata per diversi mesi dopo aver completato il ciclo primario, ma è stata osservata una diminuzione maggiore negli adulti più anziani e in quelli con condizioni mediche preesistenti rispetto ai giovani adulti in salute.
Di conseguenza, il 14 settembre il Comitato congiunto per la vaccinazione e l’immunizzazione ha raccomandato un programma di vaccinazione di richiamo ai gruppi vulnerabili, compresi gli adulti over 50. Il richiamo è stato poi esteso agli over 40 anni il 15 novembre.
“I nostri risultati – ha affermato la dottoressa Mary Ramsay, capo dell’immunizzazione presso l’Agenzia britannica – dimostrano la protezione fornita dalla dose di richiamo contro l’infezione sintomatica nei soggetti a più alto rischio di sviluppare una forma grave di Covid-19”. “Sappiamo che nei gruppi di età più avanzata, la protezione delle prime due dosi sta iniziando a svanire, lasciando milioni di persone che necessitano di protezione aggiuntiva mentre ci dirigiamo verso l’inverno”, ha sottolineato l’esperta. “Ecco perché è fondamentale che tutti si facciano avanti per il richiamo non appena si diventa idonei a ricevere la dose, in modo che si possano ridurre i ricoveri e i decessi durante l’inverno”, ha concluso Ramsay.