Menù principale

La Xylella fastidiosa potrebbe aver raggiunto la Puglia nel 2008 trasportato da una pianta di caffè proveniente dalla Costa Rica.

La Xylella fastidiosa potrebbe aver raggiunto la Puglia nel 2008 trasportato da una pianta di caffè proveniente dalla Costa Rica.
Fonte : Mesagnesera
La Xylella fastidiosa, il batterio responsabile del deterioramento dei nostri secolari ulivi, potrebbe aver raggiunto la Puglia nel 2008 trasportato da una pianta di caffè proveniente dalla Costa Rica. Questa ipotesi è descritta sulla rivista Nature, ed è stata formulata dagli scienziati dell’Istituto per la protezione sostenibile delle piante del Consiglio nazionale delle ricerche
(Cnr-Ipsp), delle Università di Bari, di Berkeley e di Montpellier.
La Xylella è un patogeno invasivo che può infettare almeno 595 specie vegetali. Scoperto nel 2013, questo batterio ha provocato un’epidemia tra i nostri uliveti e si è diffuso in Francia, Spagna e Portogallo. Il patogeno provoca infatti il disseccamento rapido dell’olivo che induce la secchezza delle foglie e dei rami, fino alla morte della pianta.
Giuseppe Messe