Menù principale

Latiano. Finto carabiniere si fa consegnare da un’anziana 12 mila euro, finisce in carcere

Latiano. Finto carabiniere si fa consegnare da un’anziana 12 mila euro, finisce in carcere

Fonte : brindisireport.it/
Da Napoli a Latiano per truffare una 82enne, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari, per altri reati. Nuovi guai per il 29enne Emmanuele Vitulli, di Napoli, già coinvolto nell’operazione Cash. L’uomo è stato raggiunto da una nuova ordinanza di custodia cautelare, stavolta in carcere, per una truffa perpetrata lo scorso 9 settembre. Nove giorni dopo (il 18 settembre 2020) il 29enne venne arrestato dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, insieme ad altri cinque indagati partenopei, per una serie di truffe perpetrate in provincia di Brindisi fra giugno 2019 e agosto 2019.
Il nuovo provvedimento restrittivo, emesso dal gip del tribunale di Brindisi, è scaturito dalle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Latiano, supportati nell’esecuzione delle misura dai colleghi della stazione di Napoli Secondigliano. Da quanto appurato dai militari, Vitulli avrebbe avuto un ruolo in una truffa avvenuta lo scorso settembre a Latiano. Il modus operandi è ilmedesimo emerso nell’ambito dell’inchiesta cash.
Un “telefonista”, dalla Campania, aggancia telefonicamente la vittima, dicendole che un parente stretto aveva provocato un incidente e che solo attraverso il pagamento di una cospicua somma di denaro avrebbe evitato l’arresto. Subito dopo un finto carabiniere si presenta a casa della malcapitata per ritirare i soldi. In questo caso 12mila euro in contanti. Oltre al reato di truffa, il 29enne è accusato anche di evasione dai domiciliari“