Menù principale

Mascherine: dove si dovranno indossare? Il piano del governo

Mascherine: dove si dovranno indossare? Il piano del governo
Fonte : TODAY
Le discussioni sono in corso in vista del 15 giugno, quando scadrà il decreto che regola l’attuale obbligo, soprattutto per mezzi di trasporto, scuola e cinema
Sono in corso le discussioni su dove mantenere l’obbligo delle mascherine dal 15 giugno, il giorno in cui scade il decreto che attualmente ne regola l’utilizzo. Attualmente le mascherine (di tipo Ffp2) sono obbligatorie sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza, sul trasporto pubblico locale, nelle strutture sanitarie, a scuola, in teatri, cinema e palazzetti, cosa che rende l’Italia un’eccezione in Europa. Nei luoghi di lavoro sono obbligatorie nel settore privato e soltanto “raccomandate” in quello pubblico. In vista del 15 giugno il governo pensa di eliminare le mascherine in alcuni luoghi, mantenendo l’obbligo di indossarle in altri. Vediamo cosa potrà accadere.
Teatri, cinema e palazzetti
Il governo ha deciso di eliminare le mascherine in cinema, teatri, sale da concerto e palazzetti. Non dovrebbe dunque essere prorogata la norma che scade il 15 giugno e dunque anche per questi luoghi dello spettacolo al chiuso potrebbe essere eliminato l’obbligo di proteggersi con la mascherina.
La scuola e gli esami
Il sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri e la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia sono favorevoli all’eliminazione delle mascherine a scuola, ma gli esperti del Ministero della Salute consigliano di conservare l’obbligo fino alla fine dell’anno scolastico, come già deciso in precedenza. Quindi, salvo decisioni a sorpresa dei prossimi giorni, agli esami di terza media e di maturità serviranno le mascherine.
Tutti a scuola senza mascherina da settembre
Trasporto pubblico, navi, aerei e treni
Per i mezzi del trasporto pubblico e per aerei,navi e treni a lunga percorrenza il governo potrebbe decidere di prolungare l’obbligo delle mascherine (sempre di tipo Ffp2) anche oltre il 15 giugno. L’esempio è quello della Germania, che ha scelto di prolungare l’uso della mascherina sui mezzi di trasporto fino a settembre. Anche l’Italia potrebbe decidere per la proroga.