Menù principale

MESAGNE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA, ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI TELECAMERE DI ATTUAZIONE DEL PROGETTO “SCUOLE SICURE” 2021/2022

MESAGNE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA, ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI TELECAMERE DI ATTUAZIONE DEL PROGETTO “SCUOLE SICURE” 2021/2022
Fonte : Brindisi Report
Protocollo sottoscritto dal prefetto di Brindisi Bellantoni e il sindaco Matarrelli. FInanziamento pari a 16.885,40 euro dal ministero dell’Interno
MESAGNE – In data odierna è stato sottoscritto dal Prefetto Bellantoni e dal Sindaco di Mesagne, Matarelli il protocollo di intesa che programma le modalità di attuazione del progetto “Scuole Sicure” 2021/2022, candidato dal Comune di Mesagne e ammesso dal Ministero dell’Interno al finanziamento per 16.885,40 euro a valere sul Fondo per la Sicurezza Urbana istituito dall’art.35 quater del decreto-legge 4 ottobre 2018, n.113, convertito con modificazioni dalla legge 1°dicembre 2018, n.132.
Il progetto, già sottoposto all’esame ed all’approvazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, prevede l’attuazione di interventi integrati finalizzati al rafforzamento delle azioni di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle aree circostanti gli istituti scolastici. In particolare viene prevista l’implementazione dell’attuale sistema di videosorveglianza, attraverso l’utilizzo di telecamere che ampliano il raggio di visualizzazione a zone esterne alle scuole medie.
Inoltre verrà intensificata l’attività di controllo della Polizia locale nelle zone interessate, unitamente a percorsi formativi rivolti al personale impiegato nelle azioni i controllo e nelle attività di educazione nelle scuole, che consentano di apprendere tecniche comunicative per migliorare l’efficacia degli interventi rivolti ai ragazzi, diffusione di materiale informativo sulle sostanze stupefacenti e psicotrope, nonché sui rischi correlati alle dipendenze.
Il prefetto Bellantoni ha evidenziato la valenza di tale iniziativa, a testimonianza di un impegno costante delle Istituzioni contro il fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti nonché la vicinanza al mondo della scuola. Il sindaco Matarrelli ha espresso soddisfazione per il finanziamento del progetto e la sottoscrizione del protocollo che consentirà di dotare la città di un ulteriore presidio per la sicurezza dei giovani.