Menù principale

Nella Basilica della Madonna della Croce di Francavilla Fontana rubati hanno rubato effetti personali dei religiosi ma soprattutto i soldi che sarebbero serviti ad acquistare il cibo destinato alla mensa dei poveri

Nella Basilica della Madonna della Croce di Francavilla Fontana rubati hanno rubato effetti personali dei religiosi ma soprattutto i soldi che sarebbero serviti ad acquistare il cibo destinato alla mensa dei poveri

Fonte : Lo Strillone

Qualcuno, ieri sera intorno alle 18, si è introdotto nelle stanze private dei frati del santuario di Maria Santissima della Croce a Francavilla Fontana e ha rubato effetti personali dei religiosi ma soprattutto i soldi che sarebbero serviti ad acquistare il cibo destinato alla mensa dei poveri.

Proprio in quel momento, fra’ Giancarlo Greco celebrava la santa messa. Sembra che i ladri siano entrati dal retro, dove sorge il campo di calcio della parrocchia. Si tratterebbe di tre persone, probabilmente immortalate da qualche telecamere di sorveglianza e forse attese fuori da un quarto complice che li avrebbe prelevati alla guida di un’auto di grossa cilindrata.
Fra’ Giancarlo Greco

Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia francavillese, che hanno effettuato un sopralluogo nell’immediatezza dei fatti e acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona. Si sospetta che qualcuno si sia introdotto nei locali del luogo sacro avendo sfruttato un accesso secondario, nella parte in cui sorge il campo di calcio pertinenza della parrocchia.

“Quel denaro rappresentava una piccola speranza per chi non riesce a mettere un piatto in tavola e oggi rischia seriamente di rimanere e digiuno”, dichiara sconsolato a propria volta il segretario parrocchiale Cosimo Di Maria, che aggiunge: “Questo gesto tocca l’apice dell’inumanità in cui purtroppo sembra stiamo sprofondando”. L’ammanco ammonterebbe a diverse migliaia di euro: sarebbero serviti ad acquistare generi di prima necessità che evidentemente, per il momento, non potranno essere acquistati.