Menù principale

NOTIZIE UTILI: CON I FUNGHI VELENOSI SI FINISCE MALE!!!

Mangia funghi velenosi e finisce in ospedale: terzo caso
[p. potì] (fonte La Gazzetta del Mezzogiorno)

Ennesimo episodio nel giro di pochi giorni: la vittima è stata ricoverata e poi dimessa dopo la terapia
La stagione dei funghi porta i primi casi di intossicazione per mancanza di controlli. Il caso più serio si è registrato martedì scorso e ha avuto come protagonista un 30enne di Carovigno. Il giovane, all’indomani di una scorpacciata di funghi assieme alla moglie, ha iniziato ad accusare i sintomi tipici e si è subito diretto all’ospedale di Brindisi. Sul posto è intervenuto anche il micologo di turno dell’Asl, il dott. Gianpaolo Amatori, il quale ha subito chiesto al malcapitato che tipo di funghi avesse ingerito, un aspetto questo fondamentale per individuare la terapia più adatta, senza però avere indicazioni precise.
I timori dell’esperto sono sorti subito dopo aver appreso il lungo spazio temporale trascorso tra il momento in cui i funghi sono stati mangiati e quello durante cui sono comparsi i primi dolori, laddove i casi di intossicazione a lunga latenza sono i più pericolosi. Il giovane, dal canto suo, ha riferito di averli avuti in regalo da una persona e di averli poi mangiati a pranzo e a cena con la moglie (quest’ultima solo cotti, mentre il marito anche arrostiti).
Anche il terzo soggetto non ha saputo, però, dire di che funghi si trattasse, per cui si è reso necessario un sopralluogo nel bosco “incriminato” a caccia del possibile genere di fungo ingerito. Nel frattempo, dopo aver contattato il Centro Antiveleni di Milano, il 30enne è stato sottoposto ad una terapia più generica (e non mirata, come accade quando si conosce il fungo velenoso ingerito) e l’indomani è stato dimesso, pur continuando ad essere monitorato dall’Asl per i prossimi 2-3 giorni.
È già il terzo caso di intossicazione di questo primo scorcio di stagione (la settimana scorsa ad accusare problemi è stata una coppia di coniugi brindisini) e l’Asl rinnova l’invito a rivolgersi, per un controllo, esclusivamente ai suoi micologi.
Oltre ai casi di intossicazione, fioccano anche le prime multe dei Cc Forestali a danno di chi viene beccato a raccogliere funghi pur sprovvisto di patentino e autorizzazione.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*