Menù principale

NUOVO ANNO SCOLASTICO PER LE SUPERIORI: INGRESSO A TURNO UNICO E POTENZIAMENTO DEI MEZZI DI TRASPORTO

NUOVO ANNO SCOLASTICO PER LE SUPERIORI: INGRESSO A TURNO UNICO E POTENZIAMENTO DEI MEZZI DI TRASPORTO
Fonte :Brindisi Oggi

BRINDISI – Turno unico per gli istituti superiori e potenziamento dei mezzi di trasporto. Questa la decisione adottata in Prefettura a Brindisi dopo una riunione per l’organizzazione per l’inizio del nuovo anno scolastico. Si tratta di una fase sperimentale.
E’ proseguita nel pomeriggio di ieri l’attività di confronto nell’ambito del “Tavolo di coordinamento scuole/trasporti”, istituito presso questa Prefettura, riunitosi in videoconferenza e presieduto dal Prefetto Bellantoni, al fine di predisporre un “ Documento operativo per la definizione del più idoneo raccordo tra gli orari delle attività scolastiche in presenza e quelli dei servizi di trasporto pubblico locale” , in vista dell’ imminente avvio delle attività scolastiche.
Alla riunione hanno preso parte l’Assessore Regionale alla Istruzione e l’ Assessore Regionale ai Trasporti, il Questore, i Sindaci dei comuni della Provincia, i rappresentanti delle società di trasporto pubblico locale STP e FSE, il rappresentante della Consulta Provinciale.
Dopo un ampio confronto, sulla base dei dati relativi alla movimentazione degli studenti e alla quantificazione del fabbisogno finanziario per i servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale necessari per rispettare gli standard previsti dalle norme vigenti, sono stati delineati i contenuti del documento operativo, che sarà approvato dal Prefetto e che spiegherà efficacia a far data dal 20 settembre, data stabilita dalla regione Puglia per l’inizio delle attività didattiche per tutte le scuole statali e paritarie reginali.
Detto documento sarà modulato, in via sperimentale, con la previsione del turno unico per gli istituti di istruzione secondaria di tutto l’ambito provinciale e con il necessario potenziamento dei mezzi di trasporto.
Al fine di tenere conto di eventuali criticità che dovessero insorgere in questa fase di applicazione del turno unico, si è ritenuto necessario assicurare un’attenta e capillare attività di monitoraggio dell’attuazione delle modalità di raccordo previste, per poterne eventualmente rimodulare il contenuto, prevenendo situazioni di assembramento alle fermate ed all’ingresso/uscita da scuola e valutando se proseguire nella sperimentazione della fascia unica di ingresso o adottare orari differenziati.
Saranno disposti a cura del Questore mirati servizi in prossimità degli Istituti scolastici, alle fermate dei pullman, anche con il concorso delle Polizie Locali negli ambiti territoriali di riferimento.
Il Prefetto sensibilizzerà, con apposita circolare, i Sindaci affinchè vengano assicurati il coinvolgimento delle Polizie locali nelle attività di prevenzione e monitoraggio nonché , ove ritenuto utile, il supporto dei volontari delle locali associazioni di protezione civile.
Per quanto concerne le scuole che, nella loro autonomia, hanno stabilito il ritorno in classe a far data dal 13 settembre p.v., il rappresentante dell’Ufficio Scolastico Provinciale e i dirigenti degli ambiti BR/11 e BR/12 hanno precisato che l’avvio delle attività non coinvolgerà l’intera popolazione scolastica ma, per lo più, le prime classi degli istituti interessati e non impatterà, pertanto, sull’utilizzo dei mezzi di trasporto. In ogni caso, sin dal 13 settembre saranno assicurati dalle Forze dell’ordine specifici servizi, secondo la pianificazione operativa che sarà stabilita dal Questore in apposito tavolo tecnico, per garantire il rientro a scuola in sicurezza, sia per quanto attiene alle misure antiassembramento sia per prevenire altre forme di illegalità ai danni degli studenti.