Menù principale

Pullman insufficienti, studenti come sardine, nuova protesta dei pendolari

Pullman insufficienti, studenti come sardine, nuova protesta dei pendolari

Fonte La Voce di Manduria
Stretti come sardineStretti come sardine
Continuano i disagi degli studenti pendolari manduriani della Sud Est che lamentano promiscuità all’interno dei mezzi evidentemente non adeguati al numero di passeggeri stretti come sardine all’interno dei pullman diretti a Sava e a Taranto.
Dopo la segnalazione dei giorni scorsi, i ragazzi ieri hanno pubblicato un breve commento con le immagini che mostrano lo stato delle corse degli studenti.
«Anche oggi pullman pieno», si legge. «La situazione continua a peggiorare – prosegue lo scritto -, nonostante ci siano già molti che preferiscono farsi accompagnare in macchina. Le emissioni di CO2 aumentano, i genitori sono stufi di guidare, ogni mattina, per circa 7 chilometri e noi studenti rischiamo, in ogni momento, di cadere ed esser schiacciati». La protesta degli attivisti di “Manduria Fridaysforfuture” si conclude così: «Diritto alla mobilità è uguale, soprattutto, a sistema efficiente e sicuro; Abbonamenti e biglietti li paghiamo per viaggiare bene non per questo abominio».