Menù principale

Torre Santa Susanna Terra di “Passione”

Torre Santa Susanna Terra di “Passione”

Continua questo viaggio con un altro articolo ed altro tentativo di mettere in evidenza attività che danno lustro al nostro Territorio. Intraprendenza che necessitaimpegno e risorse. Tutte cose che non sono affatto scontate.
Eccellenze come il Teatro della Passione di Gesù Cristo di Torre Santa Susanna, ad esempio.
Prima di parlare della Passione, permettetemi di fare una piccola digressione al mio precedente articolo sulla via Appia. Ho avuto svariati riscontri ben promettenti sull’ impegno a voler realizzare un futuro più radioso di Torre partendo dalla nostra Storia e dal suo bagaglio di inestimabili ricchezze. Grazie. Comunicheremo, eventuali, aggiornamenti.
L’ Associazione “Comitato Cittadino della Passione, Morte, Resurrezione di Gesù Cristo” esiste a Torre Santa Susanna da quasi 40 anni grazie alla “Passione” di Francesco Tomai, Michele Chimienti e tante altre persone “Appassionate” di Torre. Ci sono più di 100 associati, di cui una quindicina in forma più attiva di altri. Fa parte di”EUROPASSIONE PER L’ITALIA”(www.europassioneitalia.com) che aderisce all’Associazione Internazionale “EUROPASSION” (www.europassion.net) con sede a Ligny in Belgio. Riunisce oltre 80 località del vecchio continente per annunciare il messaggio di Cristo attraverso la sacra rappresentazione della Passione, per creare, sviluppare rapporti culturali e filantropici fra tutte le associazioni europee.
In corso il procedimento per il riconoscimento come patrimonio immateriale dell’Unesco. Esiste una rete di 30 comuni italiani che aderiscono e promuovono la diffusione della Passione. 4 sono pugliesi. Bitonto, Lizzano, Oria e Torre Santa Susanna. Torre è l’unico comune che è stato in grado di rappresentare la Passione ogni anno, in questi 40 anni, con performances anche all’estero.Una ragione di vero orgoglio torrese. Pensate che alcune di queste rappresentazioni esistono da piùdi 400 anni!
83 gruppi della Passione di 16 diverse nazioni. Un movimento già di una certa levatura che, però, a Torre Santa Susanna attraversa un momento cruciale che mette in discussione la sua continuità e sostenibilità economica. Da qui nasce l’affiliazione al Circolo Salento, una associazione di Torre Santa Susanna che vuole favorire una fattiva aggregazione traprivati cittadini, amministrazioni pubbliche ed associazioni del territorio. Il fine è dare nuovo impulso a tradizioni, eventi, prodotti come veicolo di promozione di Torre e di questa parte del Salento. Insieme.La prosecuzione di questo meraviglioso progetto del teatrodella Passione a Torre necessita di ulterioririsorse economiche ed umane.Per far crescere questo movimento si stanno cercando diverse forme di contribuzione finanziariaa sostegno. Vale la pena ricordare che i membri di questa associazione sono tutti volontari che prestano la loro opera a titolo completamente gratuito. Le idee ci sono. Bisogna solo strutturarle in maniera tale che il valore aggiunto di questo movimento a Torre Santa Susanna sia percepito, a più livelli, da tanti attori economici del Territorio. Facendo, magari, rete, con le altre associazioni pugliesi della Passione per abbattere dei costi. Le potenzialità sono enormi.Considerando tutte le associazioni della Europassion di cui Torre fa parte, si arriva ad avere un bacino d’ utenza di più di un milione di persone. Ci avevate mai pensato?Altro aspetto delicato è la continuità e l’impegno profuso dagli attori di questa speciale rappresentazione. Si pensa ad un coinvolgimento delle scuole per tramandare e far ‘appassionare’ le nuove generazioni. Il senso della Passione di Gesù Cristo è anche il racconto del supplizio dei martiri di ogni tempo, anche dei giorni nostri. Partecipare deve essere un onore con i conseguenti oneri per ciascun torrese.Pensate che, nonostante le difficoltà del momento, l’edizione della rappresentazione della Passione di questo 2020 ha delle novità che anticipo in questo articolo. Le giornate della rappresentazione della Passione da una, diventeranno due. La seconda giornata sarà itinerante per alcuni percorsidi Torre Santa Susanna. Tanta Passione per la rappresentazione della Passione di Cristo merita il plauso di tutta la comunità di Torre che deve stringersi attorno a questa associazione per crescere e migliorare e nondisperdersi. Del resto, non si diventa patrimonio dell’Unesco senza un grande merito, di PASSIONE, appunto.Ad maiora semper!

GIUSEPPE COFANO