Menù principale

Uffici postali sempre più lontani da offrire un servizio adeguato ai cittadini!!! Caos e assembramenti agli uffici postali

Uffici postali sempre più lontani da offrire un servizio adeguato ai cittadini!!!
Caos e assembramenti agli uffici postali
scritto da Giuseppe Messe per Mesagnesera

I LETTORI CI SCRIVONO Egregio direttore, ieri agli uffici postali di Mesagne 1 Centro (nella foto) anziani in attesa da mezzogiorno alle ore 16,00 del pomeriggio. All’interno c’erano assembramenti, e lo stesso dicasi all’esterno dove c’erano persone al freddo in attesa che potessero entrare nell’ufficio. Sono tanti gli anziani che sono rimasti soli a casa con i figli fuori Mesagne per lavoro, e non sono in grado di scaricare sul proprio cellulare, se lo sanno utilizzare, l’applicazione postale per fare una prenotazione. Nonostante la lunga attesa e la confusione, e considerato anche il particolare periodo prefestivo, gli sportelli aperti erano solo tre. Non sarebbe opportuno che ci fosse una diversa organizzazione? Grazie.
RISPONDE IL DIRETTORE Ci siamo informati. Purtroppo il personale è ridotto all’osso e che ci sono i turni da organizzare (mattino e pomeriggio) e che ci sono anche le ferie. Inoltre gli impiegati sono fortemente demoralizzati anche per una informatizzazione degli uffici da terzo mondo. Le linee – ci hanno detto – non funzionano ed operazioni che avrebbero bisogno di pochi secondi per essere concluse hanno bisogno di molti minuti. C’è da aggiungere che la pandemia ha complicato ancora di più una situazione già precaria. Le disposizioni che arrivano dal Dipartimento di Napoli sono tassative: all’interno degli uffici possono sostare solo due persone per sportello. Quindi se ieri a Mesagne erano aperti tre sportelli, all’interno potevano esserci solo 6 persone. Forse sarebbe opportuno utilizzare anche i Postal Service che svolgono gli stessi servizi.